Sant’Agata, rifiuti selvaggi: le telecamere “stanano” i primi incivili


La pratica è sempre la stessa, odiosa e dannosa: si arriva con la propria auto, si apre il portabagagli e si lanciano i rifiuti, abbandonandoli a cielo aperto. In tutta Sant’Agata Militello si registra la presenza di luoghi utilizzati da incivili per abbandonare immondizia di ogni tipo. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Bruno Mancuso, ha piazzato alcune foto trappole per le vie della città e, nella giornata di ieri, anche nella contrada Capita sono scattate le prime sanzioni.

“Proprio ieri – afferma il comandante della Polizia Municipale Walter Campagna abbiamo multato il proprietario di un noto ristorante, un’altra sanzione ad una ditta ed una ad una signora  immortalata mentre lasciava le buste di immondizia davanti al portone di una casa. In questi giorni piazzeremo altre foto trappole per individuare gli incivili”.

“Non vorremmo mai arrivare a sanzionare un cittadino – prosegue Campagna – soprattutto in questo momento di ristrettezze economiche ma la situazione è diventata insostenibile: non si fa in tempo a ripulire una zona che poche ore dopo è già invasa d’immondizia. Siamo costretti a prendere tali provvedimenti e sanzionare chi viola la legge”.

Dalla stessa categoria