A Santo Stefano di Camastra, fino a ieri, erano presenti zero casi di positività al Covid-19 e una sola persona in isolamento/quarantena. “Dobbiamo tutti, responsabilmente, lavorare ed impegnarci – afferma il sindaco Francesco Rea salvaguardare la sudatissima barriera che grazie alla collaborazione di donne e uomini, giovani e meno giovani stefanesi, siamo riusciti ad erigere per arginare la dilagante avanzata del Covid che tante pesanti ricadute sta determinando in realtà vicine a Santo Stefano”.

Intanto con la collaborazione del personale sanitario dell’USCA di Santo Stefano di Camastra, verrà avviata una vasta attività di screening di rilevazione positività a Covid 19 finalizzata a preservare le ottimali condizioni di sicurezza e tranquillità di cui attualmente beneficia tutta la comunità stefanese. Oggi, saranno sottoposte a tampone, volontariamente, le locali forze dell’ordine per poi proseguire nei giorni successivi con il personale docente e non docente dell’asilo nido comunale, della scuola materna e poi ancora, a ridosso dello rispettiva riapertura, di tutte le altre istituzioni scolastiche presenti sul territorio comunale. La predetta attività di screening su base volontaria sarà estesa, previa autorizzazione dei genitori, anche agli alunni ed agli studenti che vorranno avvalersene.

“Proseguiremo – continua il sindaco – con tutti gli addetti a pubblici servizi, compresi poste, banche, uffici comunali e regionali. Vogliamo estendere la possibilità di screening gratuito, su base volontaria, a tutti gli stefanesi. Invito tutti i cittadini ad aderire massicciamente all’iniziativa promossa perché solo attraverso una efficace e capillare azione di prevenzione è possibile davvero porre in essere una incisiva azione di contrasto al virus. Siamo al lavoro affinché anche la successiva ma imminente attività di vaccinazione possa essere realizzata anche dal personale medico e paramedico dell’USCA di Santo Stefano”.

Leggi anche:  Brolo, colpisce la ex fidanzata con un bastone di legno: arrestato 20enne