Santo Stefano di Camastra riaprono il mercato settimanale e il mercato del contadino, dopo la chiusura dovuta all’emergenza Covid 19.

Il sindaco Francesco Re ha firmato un ordinanza in cui ha dato avvio alla ripartenza dei mercati settimanali nella Città delle Ceramiche, nelle giornate di sabato e mercoledì, con limitazione alla sola vendita di generi alimentari e prodotti di prima necessità. Saranno aperte anche le attività di prodotti di ceramica la domenica.

La ripresa dei mercati avverrà nel rispetto di tutte le misure di sicurezza, quali il distanziamento interpersonale, l’utilizzo di guanti e mascherina e la frequente igienizzazione delle mani, per la clientela è infatti previsto igienizzante in prossimità della cassa. Sarà vietato agli acquirenti di maneggiare la merce in vendita e al termine dell’attività di vendita, i titolari, dovranno igienizzare e sanificare il mezzo e le attrezzature utilizzate.

Da questa domenica è consentita anche l’apertura nei giorni domenicali e festivi, di tutte le attività di produzione, vendita e commercializzazione di prodotti di ceramica.

“Con la nuova ordinanza sindacale pubblicata oggi e che troverete sul sito del Comune – ha scritto il primo cittadino – in linea con il DPCM della Presidenza del Consiglio dei Ministri e con l’ultima Ordinanza del Presidente della Regione Siciliana consentiamo, consentiamo, con molta cautela e prudenza, il riavvio dell’attività mercatale del sabato e di quella del mercato del contadino nella giornata del mercoledì limitatamente, al momento, alla sola vendita di prodotti alimentari.

Per ragioni di cautela, abbiamo previsto un percorso di accesso ed uno di uscita ed il presidio dell’area che ospiterà i banchi degli esercenti. Raccomando a tutti gli occasionali avventori di attenersi all’obbligo dell’uso della mascherina ed a quello di igienizzazione delle mani o in alternativa all’utilizzo di guanti monouso. Raccomando di attenersi anche e soprattutto al rispetto della misura di prevenzione del distanziamento interpersonale di almeno 1 metro, di evitare assembramenti e di astenersi dal maneggiare la merce esposta in vendita. Siamo al lavoro per consentire anche la ripresa dell’attività mercatale di tutti gli altri esercenti diversi da quelli che vendono generi alimentari.

A partire da questa domenica, sarà possibile per artigiani e commercianti di prodotti di ceramica poter riprendere la vendita dei loro prodotti artigianali”.