Guidava in stato di ebrezza il 49enne di Caronia, fermato dalla volante della Polizia Stradale del distaccamento di Nicosia, in evidente stato di difficoltà nel mantenere la propria corsia, tanto da destare paure agli automobilisti che percorrevano, in entrambi i sensi di marcia, la Strada Statale 113.

Fermato dagli agenti della Stradale l’uomo viene sottoposto ad alcool-test il quale risultato dava esito positivo evidenziando un tasso alcoolemico pari ad 1,31 grammi/litro, con il conseguente ritiro della patente e la denuncia all’Autorità Giudiziaria di Patti, per violazione dell’art. 186, “guida in stato di ebrezza” che gli costerà la sospensione della stessa da 6mesi a 1 anno e la decurtazione di 10 punti. Scontata la sospensione, disposta in esecuzione dalla sentenza/decreto di condanna penale, l’uomo potrà recarsi in Prefettura per la restituzione della  patente di guida, che sarà valida per il periodo di idoneità di volta in volta stabilito da una Commissione Medica.

Crescono i numeri delle contestazioni, per violazioni al Codice della Strada, della Polizia Stradale di Enna che dallo scorso giugno ha ripreso l’attività di vigilanza lungo la tratta Nicosia – Santo Stefano di Camastra, appositamente inserita nella programmazione “Compartimentale”, per l’interessamento del Dirigente la Sezione Polstrada di Enna, Vice Questore Aggiunto Giovanni Martino, che, in occasione della riapertura della SS 117 bis dal km 32 al km 38, ha disposto la presenza sul territorio della Polizia di Stato.

Leggi anche:  Emergenza Covid, calo dei positivi sui Nebrodi occidentali