Sicily Folk Fest, il festival del folk siciliano a Frazzanò


L’Estate frazzanese, il cartellone estivo del comune di Frazzanò ospita al Monastero di Fragalà per due giorni consecutivi – domenica 1 e lunedì 2 agosto – il Sicily Folk Fest, ottava edizione della rassegna itinerante in varie piazze siciliane, organizzata dall’associazione Tamburo di Aci con la direzione artistica di Davide Urso, dedicata alle migliori esperienze musicali del nuovo folk e della world music Made in Sicily. 

Si comincia domenica 1 agosto (ingresso libero su prenotazione, info e prenotazioni 338.9417377 e 346.2229237): alle 21.30 si esibiscono Le Matrioske con il concerto “100% made in Sicily”. La formazione: Ciccio Piras voce, chitarra, organetto, grancassa; Simona Ferrigno tamburi, voce, danze; Virginia Maiorana fisarmonica, voce; Antonio Putzu friscaletti, zampogna, clarinetto, sax soprano, voce.

Il quartetto Le Matrioske, nato a Palermo nel 2011, propone un repertorio da ballo che spazia dalle antiche ed effervescenti sale da ballo siciliane ad un bal folk europeo tinto di sonorità mediterranee. Un quartetto di musicisti che compone, esplora e vuole valorizzare il patrimonio immateriale della musica e della danza tradizionale. La musica de Le Matrioske è radicata in Sicilia e fedele ai passi di danza, ma guarda al resto d’Europa e alle mescolanze di stili, secondo una ricerca coerente che valorizza e attualizza la vitalità presente in ogni danza. Il nome stesso della band è infatti una metafora del gioco di combinazioni tra popoli e culture che si incrociano come nella danza popolare. La danza è al centro del repertorio de Le Matrioske, accompagnate sia da composizioni originali che da rielaborazioni di suonate tradizionali.

Lunedì 2 agosto, sempre, alle 21.30, si esibiranno Mimì Sterrantino e Marco Corrao nel concerto Ligenni. Principesse, mostri, diavoli, licantropi, sirene e elefantini bianchi. Questo è “Liggenni” progetto discografico condiviso nel 2018 da Mimì Sterrantino e Marco Corrao, musicisti e cantautori messinesi, uno dell’area jonica (di Castelmola) e l’altro di quella tirrenica (Capo d’Orlando). “Liggenni” è un disco composto da otto inediti per otto leggende che arrivano proprio da questa terra crocevia di due mari e due anime, che raccontano la Sicilia tra esoterismo, misticismo e paganesimo. I brani attingono a storie della tradizione scritta ma soprattutto a quella orale, quelle che ancora oggi i nonni raccontano.Tutto questo fa di “Liggenni” un’operazione documentale sospesa tra passato e presente: dal passato prende la tradizione del racconto, quella dei cantastorie, dal presente l’approccio musicale. Sì, perché l’approccio compositivo si discosta volutamente dallo stilema classico siciliano andando ad incontrare sonorità blues e country. Il risultato è una perfetta fusioni di mondi folk, dove mandolino, tamburello siciliano, chitarra battente, percussioni africane e fiati delle bande di paese convivono con la chitarra acustica e il banjo. “In fondo – scrive nella sua prefazione all’opera l’etnomusicologo Mario Sarica – quest’ultimo non è così lontano dalle sonorità dell’antico e dimenticato colascione siciliano (liuto a manico lungo di origine turca)”.

Il resto del programma del Sicily Folk Fest 2021

Venerdì 6 agosto – Santa Teresa Riva (Me), Lido Calipso: ore 22.00 Mimì Sterrantino e gli Akkusati

Lunedì 9 agosto – Savoca (Me), Piazza San Michele: ore 21.30 Lautari in Fora tempu.

Mercoledì 11 agosto – Ragusa, Castello di Donnafugata: ore 21 – Notte Folk con Compagnia Faciti Rota e I Beddi musicanti di Sicilia. Ingresso a pagamento su prenotazione € 10.

Domenica 15 agosto – Milo (Ct), Anfiteatro comunale: ore 21 – Sicily Folk Orchestra in Sicily songs. Ingresso a pagamento su prenotazione € 8.

Martedì 17 agosto – Mongiuffi Melia (Me), Piazza San Nicolò: ore 21.30 Davide Campisi in Joca

Mercoledì 18 agosto – Piraino (Me), Zanza Beach Club C/da Zappardino: ore 22 Giampiero Amato e About Folk in Lu cantu Amatu.

Giovedì 19 agosto – Longi (Me), Campetto plurimo: ore 21.30 I Beddi musicanti di Sicilia in Non chiamateci folksinger.

Venerdì 20 agosto – Longi (Me), Campetto plurimo: ore 21.30 Pupi di Surfaro.​

Giovedì 26 agosto – Roccafiorita (Me), Piazza autonomia: ore 21.30 Giampiero Amato e About Folk in Lu cantu Amatu.

Domenica 29 agosto – Roccafiorita (Me), Piazza autonomia: ore 22.00 Compagnia Faciti Rota feat Aranira (Lazio).

Venerdì 3 settembre – Ferla (Sr), Scalinata Convento Cappuccini, Lithos ospita il Sicily Folk Fest: ore 21.30 Duo Gioviale in Mandolinisti siciliani; ore 22.00 Simona Sciacca trio.

Domenica 12 settembre – Acireale, Scuola media Santa Maria la Scala: ore 21.30 Curamunì in Rariki.

Dalla stessa categoria