Solstizio di pace al Rito della Luce 2022, Presti: “Silenzio e riflessione”


Un solstizio di pace per illuminare le coscienze. È questo il tema del Rito della Luce 2022 che Antonio Presti consegna ai visitatori dell’opera monumentale “Piramide 38° parallelo” di Mauro Staccioli. Un Rito che quest’anno – scrive Presti – “restituisce silenzio e riflessione”. Un solstizio d’estate senza la presenza di artisti e performer, che vuole rendere protagonisti unici i visitatori e abbracciare virtualmente il popolo ucraino.

Il coinvolgimento dei partecipanti al Rito infatti, passa attraverso la possibilità di lasciare un messaggio scritto o un video da postare sui social network per darne diffusione. La Fondazione Fiumara D’Arte, selezionerà i più intensi e comporrà un “Diario” multimediale da esporre all’interno del museo-albergo Atelier Sul Mare. L’ultima apertura della Piramide è prevista per domenica 26 giugno.

Ad accogliere i visitatori una bandiera della pace posta all’ingresso dell’opera di Staccioli, come simbolo di vicinanza al popolo ucraino. In sottofondo solo un rumore di passi e le note delicate dell’artista del suono Michele La Paglia.

Antonio Presti dedica l’evento più conosciuto di Fiumara D’Arte soprattutto ai giovani, per illuminarne le coscienze e infondere voglia di libertà e valore della differenza. Un contrasto tra il silenzio artistico e il “rumore” social, attraversato però da un messaggio universale di pace che vuole raggiungere e valicare Ucraina e Russia, per uscire da un confine di orrore e disumanità di cui è preda il mondo intero.

Una scelta di condivisione soprattutto con le nuove generazioni – ha detto Presti -. Mi è sembrato doveroso in questo momento in cui si parla tanto e si ascolta meno, restituire il potere all’ascolto del silenzio. Un silenzio universale che trova sempre il valore della bellezza ai piedi di una Piramide che ogni giorno educa a guardare verso l’alto. Questo silenzio che oggi bisogna restituire alla nostra società è un silenzio che coniuga la pace come condizione dell’anima.

Dalla stessa categoria