Ci si aspettava un match certamente più entusiasmante tra Stefanese e Castelluccese e la rete messa a segno, con un destro a giro delizioso, da Salerno già al 10′ lasciava ben sperare in tal senso. In realtà la gara ha offerto veramente pochi sprazzi di bel gioco e come ogni derby che si rispetti alla fine a prevalere è stato l’aspetto agonistico.

Sotto di una rete la Stefanese non riesce mai a rendersi pericolosa dalle parti di Spanò e al 31′ solo una splendida chiusura di Grimaudo su Murò evita ai padroni di casa di andare sotto di due goal. Stefanese graziata al 33′ dal direttore di gara che non solo non concede un rigore lapalissiano per fallo di Grimaudo su Re, ma addirittura ammonisce il centrocampista biancorosso per simulazione. Al 38′ per la Castelluccese ci prova Salerno, bravo a controllare di destro e calciare di sinistro sfiorando l’incrocio dei pali. L’ultima occasione della prima frazione di gara capita sui piedi di Murò, il fantasista biancorosso, lasciato colpevolmente solo sugli sviluppi di un corner, si aggiusta il pallone sul sinistro e calcia mancando però la porta.

Ad inizio ripresa i padroni di casa trovano il goal del pari: ingenuità di Tarantello che su un pallone ormai innocuo entra in maniera scomposta su Cinquegrani, rigore sacrosanto che dagli 11 metri Oliverio trasforma. Una Castelluccese non brillantissima e di fronte ad un avversario che pensa solo a difendersi riesce con difficoltà ad imbastire manovre di gioco in grado di creare situazioni di pericolo, riuscendo comunque a trovare il nuovo vantaggio al 77′ con Peppe Mazouf che raccoglie l’assist di Re e di testa spinge in rete. All’87’ la Castelluccese potrebbe addirittura allungare ma il cross di Salerno, leggermente deviato, manda fuori tempo Biundo che sulla linea di porta non riesce a trovare il tocco vincente. Passano 2 minuti e la Stefanese trova il pari: un pasticcio della retroguardia biancorossa consegna la palla a Sorrentino che, con il portiere fuori dai pali, ha la freddezza necessaria per appoggiare, con un pallonetto dal limite, il pallone in rete per il 2 a 2 finale.

STEFANESE: Caruso, Caurro, Grimaudo, Todaro, Veneroso (65′ Gagliano), Sorrentino, Oliverio, Buonocore G., Montalbano (89′ Mazzeo), Milano (84′ Augliera), Cinquegrani (80′ Antoci); Lo Bianco, Ricciardi, Martorana, Buonocore R., Curci.

CASTELLUCCESE: Spanò, Principato, Aversa, Centineo, Tarantello (59′ Solaro), Mazouf Y., Salerno, Re, Mazouf M., Murò, Milia (70′ Biundo); Franco, Furfari, Giambelluca, Patti, Alercia, Toto, Nicolosi.

MARCATORI: Salerno(10′), Oliverio(50′ rig.), Mazouf M.(77′), Sorrentino(89′)

Nella foto la partita di Coppa Italia fra le due squadre nebroidee