Continuano gli sversamenti in mare di colore giallo nella zona vicina al depuratore di Capo d’Orlando. I cittadini molto preoccupati hanno deciso di lanciare un appello sindaco Franco Ingrillì e a tutti gli organi preposti al controllo dopo l’ennesima denuncia tramite stampa che mostra un video degli sversamenti. I cittadini vogliono sapere se i liquidi presenti nelle acque del mare sono tossici, velenosi o altamente inquinanti.

Ad oggi non c’è stata alcuna risposta per cui si è deciso di delegare ai consiglieri comunali affinché chiedano informazioni tramite una formalissima interrogazione al sindaco. Intanto oggi una delegazione si è recata presso gli uffici della Guardia Costiera di Capo d’Orlando, per informarli della nascita di un comitato che intenderà tutelare la salute pubblica dei cittadini, in previsione dell’arrivo della stagione estiva.

Intanto il primo cittadino ha disposto immediatamente il divieto di balneazione nella zona. Già la scorsa estate si erano verificati altri episodi e si era provveduto a denunciare l’accaduto alle autorità di controllo del territorio demaniale, Guardia Costiera di Sant’Agata di Militello e Capo d’Orlando.

Lo scorso anno in diversi incontri i sindaci della costa avevano previsto il controllo delle spiagge attraverso l’uso di ispettori ambientali, ma questa azione non è mai diventata operativa.

Leggi anche:  A Capo d'Orlando fa tappa Nomadica