Un pari e tanto rammarico per il Città di Sant’Agata. Un pizzico di fortuna in più e anche il tabù vittoria in trasferta sarebbe stato sfatato. Rammarico a parte, la strada tracciata è quella giusta, a dimostrarlo sono gli 8 punti conquistati in 4 partite. Ma non è tutto. La squadra cresce giorno dopo giorno, e prende sempre più coscienza delle proprie potenzialità. Anche oggi infatti in un terreno difficile come Cittanova, Cicirello e compagni hanno cercato di imporre il proprio gioco, riuscendoci per buona parte del match.

Passando alla cronaca, dopo la prima fase di studio all’8′ Silenzi dal fondo scarica per Cosenza il suo tiro scheggia la traversa. Un minuto dopo ci prova da lontanissimo Corso, Ferrara si rifugia in angolo. Dal successivo corner il colpo di testa di Silenzi viene neutralizzato da un grosso intervento di Ferrara. I pericoli della Cittanovese finiscono qua, perché i ragazzi guidati con maestria da Giampà riescono ad alzare il proprio baricentro e dopo un tiro di Tripicchio finito sul fondo, al 23′ Cicirello è abile a conquistarsi un calcio di rigore. Della battuta si incarica lo stesso giocatore che però a differenza delle altre volte si fa ipotizzare da Latella che intuisce l’angolo e neutralizza.

Nella ripresa si gioca in prevalenza sulla mediana, i nostri ragazzi controllano bene senza rischiare mai, anzi nel finale siamo noi ad avere le occasioni più importanti. Al minuto 81 Perkovic dal limite impegna Latella in tuffo. Poco dopo ci prova Alagna che conclude alto. L’occasione più importante arriva però in pieno recupero quando un tiro cross di Dama col portiere superato viene respinto dalla traversa.

IL TABELLINO

CITTANOVA (3-4-3): Latella; Petrucci, Corso (22′ Scuderi), Zinfollino (59′ Miceli); Napolitano, Cosenza, Meola (85′ Fuschi), Barilaro; Dorato (53′ Solinas), Crucitti, Silenzi. A disp.: La Cagnina, Scuderi, Lo Nigro, Alfano, Viola, Lo Sasso. All. Nocera.

Leggi anche:  Porto dei Nebrodi, approvata la variante per il sifonamento

SANT’AGATA (3-4-2-1): Ferrara; Brugaletta, La Gamba 00, Gallo 00; Gnicewicz 01 (74′ Dama 01), Marcellino 02, Favo (67′ Costa), Fragapane (90′ Franchina); Tripicchio, Caruso (62′ Alagna 00); Cicirello (74′ Perkovic). A disp.: Bruno 01, Biondo 02, Miruku 02, Mancuso 99, Mistretta. All. Giampà.

ARBITRO: Bocchini di Roma (Chiavaroli-Giorgetti).

NOTE: ammoniti Corso, Caruso, Giampà, Napolitano, Crucitti. Al 23′ Latella para rigore a Cicirello.