Tra Città di Galati e San Fratello finisce in parità: 1-1 al Ducezio


Articolo tratto da www.ilsycomoro.it a firma di Fra Giuseppe Maggiore

“Una bella gara in un campo dove le due squadre si sono affrontate a viso aperto e hanno espresso molta tecnica che ha fatto trasparire un gioco che sicuramente è di categoria superiore, anche se il pareggio è giustissimo rimane il rammarico di un gol subito su calcio di rigore quasi a fine gara. Ripeto il pari ci sta, complimenti al Città di Galati” Queste le parole del direttore generale dell’Asd San Fratello Paolo Manasseri dopo la gara al Comunale Ducezio di Galati Mamertino.

A rendersi pericoloso è stato il Città di Galati con Francesco Parafioriti che su calcio piazzato dal limite impegna il portiere neroverde Delfio Bellito che ha disputato una buona gara. Poi è Frisenda che davanti a Bellitto sciupa clamorosamente l’occasione del vantaggio. È sempre il Galati che ci riprova ma trova davanti Bellitto che collaborato dai propri difensori riesce a respingere i tentativi avversari. Ma il San Fratello non sta a guardare e al 36’ Benedetto Santoro che sfrutta al meglio il cross di Ferrara, di testa anticipando tutti mette dentro la palla del vantaggio neroverde. Per il giovanissimo centrocampista sanfratellano è il secondo centro stagionale. È sempre il San Fratello a creare situazioni da gol, al 73’ e al 77’ è Marino che spreca l’occasione di mettere in cassaforte i tre punti per il San Fratello, gioia negata dal portiere avversario De Francesco.

All’87’ l’arbitro Ferrara di Palermo da un calcio di rigore ai padroni di casa per un fallo di mano del difensore neroverde Cracò. Parafioriti dagli 11metri non sbaglia ed è 1-1. Oltre al rientro di Benedetto Magione e Cracò, dopo una lunga assenza è rientrato anche Delfio Cortese che contro il Galati ha giocato partendo dalla panchina.

ASD San Fratello

“Sapevamo che non era facile,– afferma l’allenatore del San fratello Antonio Reale – abbiamo giocato una buona gara esprimendo un bel gioco, rimane il rammarico per non aver portato a casa i tre punti, ma il risultato è più che giusto. Loro oggi avevano un’arma in più, i loro tifosi che non hanno smesso di sostenerli. Giocare entrambi le squadre un calcio che onestamente non è da prima categoria, in questo stadio dove tutti hanno perso contro una squadra ben organizzata, ci da l’input giusto a continuare a fare meglio”.

Dalla stessa categoria