“Nessun Comune sarà penalizzato”. E’ la rassicurazione che arriva dalla Regione Siciliana, dopo l’incontro, svoltosi al Castello Gallego di Sant’Agata di Militello, sulla bozza del nuovo Piano Trasporti su gomma della Regione Siciliana e le istanze dei territori più penalizzati e periferici del comprensorio nebroideo, che è stato promosso dall’assessore alle Autonomie Locali Bernardette Grasso, alla presenza dell’assessore regionale ai Trasporti Marco Falcone, dei sindaci dell’Area interna Nebrodi e dei rappresentanti degli istituti scolastici della zona.

“Ringrazio – afferma l’assessore Grasso – l’assessore Marco Falcone, per la sensibilità e l’attenzione dimostrata oggi, raccogliendo le istanze del territorio sui paventati tagli ai collegamenti. Ci siamo confrontati su una mera bozza che, a stretto giro, sarà analizzata nel corso di ulteriori tavoli tecnici con l’assessore Falcone e tutte le parti interessate, al fine di trovare soluzioni efficaci e di ampio respiro per il territorio dei Nebrodi. Abbiamo assunto l’impegno, nell’ambito della strategia Aree interne, affinché i cittadini non patiscano disagi”.

“Abbiamo ribadito – aggiunge l’assessore Falcone – davanti ai sindaci e agli altri rappresentanti territoriali l’impegno a non tagliare un solo euro e un solo chilometro percorso rispetto a quanto investito, dal Governo Musumeci, negli ultimi due anni. Quando, cioè, per la prima volta le risorse per il servizio, nonostante le ristrettezze, sono state mantenute al consueto livello”. L’obiettivo del Governo Musumeci, ha sottolineato Falcone, “è di sostenere le comunità locali attraverso servizi efficienti e aderenti al contesto. Nessun Comune dovrà essere lasciato da solo, specie i piccoli centri”.

Leggi anche:  Beni culturali, finanziato intervento al Museo della Moda di Mirto