Troina, approvato il conto consuntivo 2020


La maggioranza del consiglio comunale di Troina ha approvato, nella seduta svoltasi ieri sera, il rendiconto dell’esercizio finanziario dell’Ente dell’anno 2020. A relazionare, il sindaco ed assessore al bilancio Fabio Venezia: “Nonostante l’emergenza pandemica e le relative ripercussioni sull’assetto finanziario – spiega – , anche nel 2020 tutti i servizi per i cittadini sono stati confermati ed alcuni potenziati, non sono stati aumentati i tributi locali per le famiglie e le piccole imprese, sono stati avviati lavori per 12 milioni di euro ed ottenuti 15 milioni di euro di finanziamenti. I conti sono in ordine e ci sono inoltre ben 4,6 milioni di euro di avanzo di amministrazione”.

Sul fronte delle entrate, che complessivamente ammontano a 5.801.126,65 euro, gli accertamenti più consistenti sono stati: 686.522,68 euro sull’Imposta municipale propria; 117.351,60 euro sull’Imposta municipale unica; 810.500,41 euro dai trasferimenti dello Stato; 549.114,87 euro dai trasferimenti della Regione; 709.355,26 euro dall’assegnazione dei fondi regionali per il personale a tempo determinato; 1.312.762,60 euro dai proventi dei giacimenti metaniferi; 1.220.519,23 euro dai trasferimenti statali per l’emergenza Covid-19; 395.000,00 euro dai trasferimenti regionali per il fondo perequativo.

Riguardo la spesa corrente, gli stanziamenti hanno garantito il funzionamento della macchina organizzativa e dei servizi essenziali: asilo nido, mensa scolastica, trasporto gratuito fuori sede per gli alunni della scuola dell’obbligo e rimborso dei buoni libro;  manutenzione di tutti gli edifici scolastici e programmazione di nuovi investimenti anche sul versante del risparmio energetico; manutenzione del verde pubblico e arredo urbano; servizio di raccolta dei rifiuti.

Sul fronte sociale, sono stati assicurati rette di ricovero, assistenza domiciliare agli anziani e sostegno economico alle famiglie in difficoltà. Per sostenere l’occupazione sono stati avviati due cantieri di lavoro per la riqualificazione dell’area adiacente a via Piersanti Mattarella e per la sistemazione del marciapiede adiacente al Corso Calabria, che hanno impiegato circa 40 disoccupati, mentre agli operatori economici locali che hanno subito gravi ripercussioni dalla pandemia, sono stati azzerati per il  2020 Imu, Tari e Tosap.

Per migliorare l’offerta culturale e turistica, è stata realizzata una segnaletica turistica in lingua inglese, cinese e braille e sono state stanziate apposite somme per la realizzazione del Museo della fotografia di Robert Capa, della Pinacoteca civica d’arte moderna e per il Museo diffuso della storia normanna di Sicilia.Contributi a fondo perduto sono stati concessi a diversi operatori economici del territorio per l’istallazione di impianti di videosorveglianza e per l’acquisto della prima casa nel centro storico, mentre sul fronte dello sport sono state previste apposite somme per sostenere l’associazionismo sportivo e sono stati avviati i lavori per l’adeguamento dello stadio comunale “Silvio Proto” (1,5 milioni di euro) e per la manutenzione del campetto di calcio a cinque del quartiere Arcirù, intitolato a Giuseppe Di Matteo.

La spesa per gli investimenti ammonta complessivamente a 486.451,04 euro ed ha riguardato tre linee strategiche di intervento: sviluppo economico e sostegno alle attività produttive e all’occupazione; lavori pubblici, manutenzioni straordinarie e ristrutturazione edifici comunali; riqualificazione e valorizzazione del centro storico. Attraverso il Microcredito si sono finanziate attività promosse da giovani troinesi, è stato avviato il Microcredito sociale e, sul fronte della messa in sicurezza del territorio, si sono realizzati 13 interventi nelle vie del centro abitato e delle strade rurali, oltre all’ampliamento dell’illuminazione pubblica in alcune strade periferiche.

Sono stati completati i lavori di riqualificazione di piazza Conte Ruggero e di via Roma (1.100.000 euro), dell’Istituto Comprensivo “Don Bosco” (407.000 euro) e dell’ex Cinema Trionfo (1.080.000 euro) ed avviati quelli di via Mustica (505.000 euro) e di via Nuova del Carmine (404.000 euro) e quelli per la realizzazione degli impianti tecnologici e complementi di arredo per la funzionalità dell’ex Cinema Trionfo (166.000 euro). 

Sono state espletate le gare per i lavori di efficientamento energetico degli uffici comunali di via Graziano (1.179.891,54 euro), dei plessi scolastici “Mulino a vento” ( 969.192 euro) e “San Michele” (383.163 euro), di riqualificazione e recupero delle strade adiacenti a via e piazza Conte Ruggero ed a via e piazza Santa Lucia (1.998.300 euro) e quelli di restauro e risanamento conservativo della Caserma-rifugio “Sambuchello” (2.498.000 euro). 

Grazie al complesso lavoro di programmazione sono stati inoltre ottenuti i seguenti finanziamenti: Programma integrato per il recupero e la riqualificazione del centro storico (3.218.000 euro); interventi di adeguamento impiantistico, efficientamento energetico e igiene edilizia dell’edificio comunale adibito a nido d’infanzia (448.851 euro); ristrutturazione ed adeguamento della palestra comunale “Don Pino Puglisi” (1.398.800 euro); restauro e adeguamento funzionale del palazzo Sollima, da adibire a pinacoteca di arte moderna e altre esposizioni (1.806.600 euro); adeguamento sismico e funzionale del corpo superiore “E” ed “F” del complesso scolastico “Don Bosco” (3.330.000 euro); consolidamento del versante sud-ovest del quartiere “Borgo” e di contrada “Candela” e ripristino degli assi viari in frana (2.998.600 euro); lavori di riqualificazione delle vie Roma e Schifani e recupero dei paramenti murari del tratto viario ( 698.600 euro); realizzazione di un percorso turistico per la valorizzazione dell’area boscata e del sito archeologico di Monte Muganà (250.000 euro); realizzazione di un parco giochi inclusivo nella villetta comunale “San Pio” (42.000 euro); realizzazione di interventi di prevenzione dei danni arrecati alle foreste da incendi, calamità ed eventi catastrofici nel parco urbano “Piano Fiera” (498.000 euro); riqualificazione funzionale dell’edificio ex Collegio Maria Addolorata per la realizzazione del Progetto di Co-housing “Abitare Insieme” ( 312.000 euro). 

Dalla stessa categoria