Un Covid-Hospital in provincia di Enna. E’ la richiesta che arriva dal sindaco di Cerami, Silvestro Chiovetta, che scrive una lettera all’Assessore regionale alla sanità Ruggero Razza, al direttore generale dell’ASP di Enna, Francesco Iudica, e al Prefetto di Enna, Matilde Pirrera.

“L’acuirsi dell’emergenza sanitaria da Covid 19, con l’inarrestabile aumento dei casi di contagi in provincia di Enna, sta destando forte allarmismo tra la popolazione dei Comuni ennesi, atteso che nella provincia di Enna non risulta attiva alcuna struttura dedicata a tale patologia e i pazienti contagiati dal virus che necessitano di ricovero ospedaliero vengono dirottati presso i Covid-Hospital di altre province, con tutti i disagi che questo comporta sia per i pazienti che per i loro familiari.

Si ritiene rammentare in questa circostanza la situazione disastrosa la viabilità stradale delle zone interne della Sicilia e dei comuni montani che non consente ai cittadini in caso di necessità di poter raggiungere agevolmente in tempi ragionevoli le strutture ospedaliere delle altre province siciliane. Ciò posto, si richiede di voler istituire anche in provincia di Enna, una struttura dedicata al ricovero e cura dei pazienti affetti da virus COVID-19 al fine di alleviare i forti disagi che gli stessi loro famiglie che sono costrette ad affrontare con il ricovero lontane strutture”.

Leggi anche:  Covid in Sicilia: 1.294 i nuovi contagiati e 34 decessi