L’Agenzia europea del farmaco Ema ha ricevuto la richiesta di autorizzazione all’immissione in commercio condizionata (Cma) per il vaccino anti Covid-19 prodotto da AstraZeneca. Lo annuncia l’ente regolatorio Ue, assicurando che “la valutazione procederà secondo una tempistica accelerata. Un parere sull’autorizzazione all’immissione in commercio potrebbe essere emesso entro il 29 gennaio durante la riunione del Comitato per i medicinali per uso umano (Chmp), a condizione che i dati presentati sulla qualità, la sicurezza e l’efficacia del vaccino siano sufficientemente solidi e completi – si precisa nel comunicato – e che qualsiasi ulteriore informazione richiesta per completare la valutazione venga presentata tempestivamente”.

Leggi anche:  Covid, Musumeci: “Requisire i vaccini delle multinazionali”