Presentati i progetti definitivi dei cantieri, finanziati dalla Regione Siciliana con fondi europei volti a stimolare l’occupazione dei soggetti più svantaggiati e allo stesso tempo a realizzare piccole opere pubbliche per la riqualificazione delle città dell’Isola, anche dai restanti Comuni ricadenti nel territorio della Valle dell’Halaesa.

Oltre al comune di Castel di Lucio e a quello di Santo Stefano di Camastra, entrambi con due progetti presentati, abbiamo accertato la presentazione, presso l’Assessorato alla Famiglia, Politiche Sociali e del Lavoro della Regione siciliana, dei cantieri assegnati ai Comuni di Mistretta, Motta D’Affermo, Pettineo, Reitano e Tusa.

Il Comune di Mistretta, su cinque cantieri finanziati, si presenta con due progetti: uno per la manutenzione straordinaria di Piazza dei Vespri e l’altro per il rifacimento della via San Giovanni. “Un accorpamento in due maxi progetti – spiega l’assessore ai lavori pubblici, Nello Maniaci, ai microfoni dell’emittente locale TeleMistretta – che consente di mantenere l’importo totale assegnato a ciascuno dei cinque cantieri, ridefinendo, strutturalmente, un’area più ampia e importante poiché molto trafficata”. Per tali opere, verranno impegnati circa 30 lavoratori.

Il Comune di Motta D’Affermo ha presentato un progetto per la sistemazione del piazzale antistante al cimitero nei pressi dell’Onda Marina, la scultura moderna nel contesto della natura di Fiumara d’Arte, che impegnerà 9 lavoratori e un direttore ai lavori.

Il Comune di Pettineo ha presentato due progetti, uno per la sistemazione per il tratto di strada agricola che va dalla contrada “Porracina” alla contrada “Pozzarello” – “Acqua li Canni” e l’altro che vedrà impegnati 15 lavoratori per 18 giornate e l’altro che prevede il rifacimento del tratto di pavimentazione della via Spinuzza, dall’incrocio di via De Gasperi all’incrocio di via San Francesco che occuperebbe 10 disoccupati per circa 26 giornate di lavoro.

Leggi anche:  Tusa, continuano i lavori di ricerca nella città greco-romana di Alaesa

Il Comune di Reitano ha presentato due progetti esecutivi per la sistemazione della strada di accesso al cimitero comunale e aree adiacenti e il rifacimento del manto stradale di via Lungomare Colonna nella frazione di Villa Margi. Lavoratori impegnati per entrambi i progetti saranno 14

Il Comune di Tusa ha presentato tre progetti: la pavimentazione di tutto il marciapiede di via Cesare Battisti, a Castel di Tusa, per la sistemazione dell’area adiacente al parco giochi, Piano delle Fontane, a Tusa centro e la sistemazione di una pertinenza del convento dei cappuccini a Tusa

Il termine ultimo per la presentazione dei progetti esecutivi era previsto per il 22 novembre. Apprendiamo, oggi, da un funzionario del Dipartimento Regionale al Lavoro che il termine è stato prorogato di altri due mesi. I comuni che non hanno fatto in tempo a procedere alla stesura e presentazione dei progetti esecutivi avranno tempo fino al 22 gennaio prossimo.

Assieme alla data di scadenza slitta, dunque, anche l’inizio dei cantieri che, secondo le previsioni, non potranno essere avviati prima del prossimo aprile. La condizione socio-economica, la bassa qualifica professionale e l’età avanzata sono i criteri che hanno preso in considerazione dai Centri per l’impiego che, in taluni casi, hanno già stilato le graduatorie relative alla selezione del personale.