Domenica 16 settembre ricorre il ventesimo anniversario de “Il Vecchio Carro”. Il 16 settembre 1998 Giuseppe Oriti e Eliana Carroccetto hanno inaugurato l’agriturismo a San Fratello, piccolo comune in provincia di Messina, e dopo alcuni anni hanno trasferito la loro attività a Caronia, in contrada Badetta, uno spazio ancora più ampio e suggestivo dove l’azienda ha concentrato tutte le attività, dal rinomato ristorante di cucina tipica del territorio alle camere per l’ospitalità, all’allevamento di maialini neri dei Nebrodi. L’idea vincente è stata quella di offrire un soggiorno completo a contatto con la natura tra il relax e la bellezza del territorio del Parco dei Nebrodi che è la più grande area protetta della Sicilia. Attualmente, le stanze a disposizione realizzate in una struttura in pietra dell’antico casale sono due, ciascuna delle quali può ospitare fino a 4 persone, ma a breve la struttura verrà ampliata.

L’azienda da 20 anni è specializzata nell’allevamento allo stato semibrado del maialino nero dei Nebrodi, specie autoctona antichissima che si caratterizza per la piccola taglia e il mantello scuro. L’azienda seleziona solo gli esemplari che mantengono inalterate le caratteristiche pure della specie, salvaguardando i ceppi genetici originari. Le pregiati carni di maialino nero, molto tenere e saporite, vengono successivamente lavorate e trasformate in prodotti di altissima qualità, quali porchetta, prosciutto crudo, salame, salsiccia secca, capicollo, pancetta, lardo.

La porchetta di maialino nero, in particolare, è diventata col tempo uno dei prodotti più apprezzati e richiesti dalla clientela. Per la sua produzione vengono selezionati i lattonzoli con un peso che varia dagli 8 ai 20 kg. Il gusto della carne viene esaltato dai maestri salumieri attraverso un procedimento di massaggiatura con il sale marino siciliano e con vari aromi naturali, che precede la cottura nel forno a legna dell’azienda agricola, secondo l’antica ricetta di famiglia. Non vengono utilizzati né additivi, né conservanti.

Leggi anche:  Rissa tra famiglie al cimitero, 5 arresti a Sant'Agata Militello

L’allevatore Giuseppe Oriti ha avuto la grande intuizione di proporre i suoi prelibati panini con la porchetta in numerosi eventi enogastronomici nazionali ed internazionali, dedicati allo street food. Tra i riconoscimenti più prestigiosi ricevuti nell’ambito di queste iniziative, vi sono: il premio di “Migliore Artista dello Street Food 2017” nel tradizionale appuntamento voluto dai Fratelli Cerea, nel Ristorante tre stelle Michelin “Da Vittorio” a Brusaporto (BG); il riconoscimento di “Custode del Gusto” da parte di “Gourmet Arte” come prodotto di eccellenza della gastronomia del made in Italy.
Tra gli altri appuntamenti di rilievo ai quali l’azienda ha preso parte, “Sotto l’albero della vita” (Expo 2015), “Porchettiamo. Festival delle porchette d’Italia” in provincia di Perugia; “Straordinario. Lo Street food fuori dal comune” a Milo (CT), Street Food Festival di Catania, Palermo, Messina, Cefalù, “Markt des Guten Geschmacks” (Slow Food Deutschland), “Rassegna Slow Food” a Stoccarda.

Molto apprezzata la cucina della chef Eliana Carroccetto che si distingue per un’offerta di qualità, con prodotti del territorio: tanti antipasti della tradizione, primi a base di pasta fresca con sugo di suino nero, ricche grigliate di carne. L’azienda è ormai una realtà consolidata nel territorio nebroideo e c’è grande emozione alla vigilia di questo ventesimo anniversario. “Sono partita 20 anni fa con un sogno nel cassetto – ha commentato la chef patron Eliana Carroccetto – che oggi è diventato una realtà concreta e ringrazio tutti per il raggiungimento di questo traguardo”. La stessa emozione che pervade il marito Giuseppe Oriti: “Ringrazio la mia famiglia che sin da subito mi ha sostenuto, i tanti amici che sono il cuore dell’azienda e tutti coloro che hanno scelto Il Vecchio Carro in questi anni”.