giovedì - 16 agosto 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

L’accesso ispettivo è scaturito dagli atti di inchiesta dell’operazione “Concussio”

Mafia, è ufficiale la verifica della Prefettura al comune di Mistretta

0
condivisioni

E’ stata nominata la  commissione di indagine per verificare eventuali forme di infiltrazione o di condizionamento mafioso al comune di Mistretta. Lo apprendiamo da un comunicato stampa ufficiale diramato dalla Prefettura di Messina. Lo ha ordinato il Prefetto di Messina, Maria Carmela Librizzi, su disposizione del Ministero dell’Interno a seguito di un indagine interna di cui il nostro giornale si era occupata lo scorso maggio. L’accesso ispettivo è scaturito dagli atti di inchiesta dell’operazione “Concussio” nella quale risulta coinvolto un consigliere comunale, Vincenzo Tamburello e da altra indagine che riguarderebbe altro/i soggetti politici per i quali pare sarebbero state accertate e documentate, frequentazioni con pregiudicati ritenuti responsabili dei delitti di associazione per delinquere di tipo mafioso.

Una  commissione di nomina prefettizia, nei prossimi giorni, si metterà a lavoro ed avrà 3 mesi di tempo, prorogabili per altri 3 mesi, per svolgere un’attività d’indagine, valutando la consistenza degli elementi sui quali fondare la proposta di scioglimento, rappresentati da eventuali vizi o da anomalie sull’azione amministrativa esercitata dall’organo esecutivo e dal Consiglio comunale in capo all’Ente. Al termine dei lavori, la medesima commissione, avrà il compito di redige una relazione diretta al Prefetto che, a sua volta, stenderà un rapporto che, entro 45 giorni, dovrà inviare al Ministro dell’Interno, affinché valuti l’opportunità di giungere ad uno scioglimento.

Leggi anche:  Mistretta, grande successo il convegno sul cyberbullismo
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l