Prende vita l’Associazione “Bio Distretto dei Nebrodi”, con lo scopo di realizzare lo sviluppo ecosostenibile partecipativo del comprensorio dei Nebrodi. La prima Assemblea del nuovo organismo, svoltasi nella sede del Parco dei Nebrodi, si pone l’obiettivo di promuovere le progettualità idonee per favorire la gestione etica, sostenibile ed ecologica del territorio. Il Distretto avrà sede al Palazzo Cupane di Mirto.

Tra i soci fondatori del Bio distretto troviamo Luca Ferlito, Commissario straordinario del Parco dei Nebrodi, Maurizio Zingales, Sindaco di Mirto, Francesco Calanna, Presidente del GAL Nebrodi Plus, Armando Lopes, Presidente del Consorzio Tindari Nebrodi, Pietro Miraglia in rappresentanza dell’Ordine dei Biologi, Giuseppe Frusteri, direttore della Federazione Agricoltori Siciliani, Nunziatina Spina in rappresentanza della Cooperativa Mani Tese, Giancarlo Paparone dell’omonima azienda agricola Bio Contura, Giuseppe Lenzo, in rappresentanza della società Damiano organic e Luigi Ialuna, delegato dell’Associazione nazionale Città del Bio.

“La presenza del Parco – ha dichiarato il commissario Luca Ferlito è una naturale conseguenza della necessità di aggregazione a tutti i livelli, per sostenere pratiche e metodi agricoli e forestali nell’ambito delle politiche pubbliche e sostenere, con ogni mezzo, la spiccata identità territoriale dei Nebrodi”.

Eletto come presidente Francesco Calanna, che nel presentare brevemente l’Associazione ha dichiarato: “il Bio Distretto rappresenta un nuovo concetto per promuovere forme di agricoltura sociale e promuovere i metodi di produzione biologica”.

Obiettivo comune la definizione di una strategia per affrontare i mercati e posizionare i prodotti dei Nebrodi. La prima seduta ha permesso inoltre la nomina del Direttore, individuato in Giusi Maniaci, già coordinatore Terre di Dioniso-rete del gusto e dell’accoglienza, del responsabile Nebrodi Bio Lab nella persona dell’urbanista Marcel Pidalà e del Garante della Certificazione Partecipativa individuato in Sara La Rosa, esperta in sviluppo locale.

Leggi anche:  Il Parco dei Nebrodi ospita le telecamere di Linea Verde

In particolare il Nebrodi Bio Lab avrà funzione tecnico scientifica mentre il Garante della Certificazione Partecipativa si occuperà delle attività di promozione. Eletto inoltre il Presidente del Comitato Tecnico Scientifico, individuato nel Prof. Maurizio Carta, Ordinario di Urbanistica e attuale Presidente della Scuola Politecnica dell’Università di Palermo. La vicepresidenza affidata a Renato Mangano in rappresentanza della Coop. Mani Tese e a Luigi Ialuna per l’Associazione nazionale Città del Bio.

L’Assemblea si riunirà a breve per la nomina del collegio sindacale.