lunedì - 23 luglio 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Nicolosi non ci sta: "dove non c’è democrazia non posso esserci io”

Nobile è il primo candidato sindaco di Castel di Lucio

0
condivisioni

Il candidato per il gruppo di maggioranza, legato all’attuale primo cittadino in carica di Castel di Lucio, per la poltrona di primo cittadino, alle amministrative del prossimo 10 giugno, è stato indicato. Il nome venuto fuori, dopo un lungo confronto nell’incontro tenutosi ieri sera, è quello di Pippo Nobile (a sinistra nell’immagine di copertina) attuale Presidente del Consiglio, che esercita la libera professione di avvocato iscritto all’albo tenuto dall’Ordine del tribunale di Palermo, sposato e padre di tre figli. Il nome del candidato chiamato a sostituire Franco era stato già fatto diverso tempo fa.

L’avvocato Nobile aveva dato la propria disponibilità assieme ad altri due membri del gruppo di maggioranza entrambi assessori uscenti, Soccorso Stimolo e Fedele Nicolosi. Disponibilità che sembrava essersi definita, con la convergenza del gruppo su Nobile, già qualche settimana fa. Noi la raccontammo in un nostro articolo.  Articolo che suscitò malumori in molti componenti del gruppo, ancora all’oscuro dell’ambizione di qualche altro, da cui il giornale venne informato, che la coalizione si sarebbe, con buone probabilità, presentata alle elezioni del 10 giugno indicando il candidato Pippo Nobile.

Proprio questi malumori congelarono l’ufficializzazione del candidato designato in continuità con la gestione del sindaco uscente Franco. Nonostante Nobile avesse sciolto la riserva formulata in sede di disponibilità, dal gruppo infatti non arrivò alcuna ufficializzazione.  Ufficializzazione che arriva stamani, a seguito dell’incontro di ieri nel quale, pare, che la compagine Franco abbia vinto ogni resistenza, limato qualsiasi perplessità  e superato qualche incomprensione.

“Ringrazio il gruppo che ha voluto, all’unanimità, come d’altronde avevo chiesto e sperato, incorniciare un percorso politico. Sono espressione del gruppo e dell’Amministrazione uscente, ma tengo a precisare che il mio obiettivo è quello di essere più aggregante possibile con quanti fanno politica e verso coloro ai quali stanno a cuore le sorti del paese dove sono nato e cresciuto. Mi auguro che la mia presenza possa servire a far superare ogni frizione e rappresentare l’apertura verso tutti. Anche verso coloro i quali, per svariati motivi, nel passato erano state poste delle chiusure. Se vogliamo continuare a crescere è necessario che alcuni valori vengano condivisi per unire e non per dividere.  Parto da un punto fermo: un’eccellente squadra a sostegno che sono certo mi aiuterà a seguire la scia tracciata dall’ottimo lavoro fatto dal Sindaco Giuseppe Franco

Il giorno dell’investitura a candidato per la poltrona di primo cittadino di Castel di Lucio, per conto del gruppo Franco, arriva la dichiarazione dell’attuale assessore al bilancio e tributi Fedele Nicolosi, appartenente al medesimo gruppo, con la quale informa i suoi elettori di non aver nessuna intenzione di candidarsi e correre a fianco di Pippo Nobile.  Da Nicolosi apprendiamo della sua volontà di non volersi candidare con il gruppo di maggioranza, al quale contesta i metodi di scelta del candidato. “ Non sono d’accordo sul metodo con cui, alcuni membri del gruppo, hanno imposto la candidatura di Pippo Nobile. Nulla di personale con Pippo con il quale ho condiviso, per dieci lunghi anni, un percorso politico ed al quale ribadisco, sul piano personale, tutta la mia stima ed il mio rispetto, ma contesto energicamente l’assenza di democrazia quale mezzo che determina scelte collettive . Il nome di Pippo non emerge da uno scambio di vedute e una scelta democraticamente condivisa dall’intero gruppo, ma da un’imposizione di qualcuno che mortifica ed umilia la disponibilità e l’ambizione, sia mia che, penso, dell’amico Soccorso Stimolo. Mi dispiace, ma dove non c’è democrazia non posso esserci io”

Dal fronte opposto, per quanto c’è dato sapere, la minoranza non pare si sia mossa più di tanto. Il gruppo seduto tra i banchi dell’opposizione, unitamente al candidato a Sindaco della tornata precedente Pippo Giordano, prima ancora che si sapesse chi fosse l’uomo proposto dal gruppo Franco, ha lanciato un appello in vista della competizione elettorale, esprimendo la volontà di farsi promotore di un’alleanza civica e popolare alternativa alla compagine che si proporrà in continuità con la gestione del sindaco uscente. Con l’ufficializzazione di Pippo Nobile il quadro relativo alla scelta del candidato da contrapporre allo stesso, per esclusione, dovrebbe farsi più chiaro. Il pallino del gioco passa in mano al gruppo di minoranza, ai cugini Giordano (nell’immagine a destra)  che, se da un lato potrebbero iniziare a muoversi cercando di ricompattare il gruppo, dall’altro potrebbero anche prendere in considerazione il messaggio di apertura lanciato da Nobile e pensare ad un progetto insieme ampiamente condiviso.

Leggi anche:  La Lega Nazionale Dilettanti premia un dirigente della ACR Castelluccese
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l