Poste Italiane cambia le vecchie cassette d’impostazione in 29 Comuni della provincia di Messina. Le nuove installazioni coinvolgeranno i Comuni di Alì, Alì terme, Casalvecchio Siculo, Castell’Umberto, Fiumedinisi, Forza d’Agrò, Francavilla di Sicilia, Furci Siculo, Furnari, Gaggi, Gallodoro, Librizzi, Monforte San Giorgio, Naso, Oliveri, Pagliara, Roccafiorita, Roccalumera, San Piero Patti, Santa Lucia del Mela, Sant’Alessio Siculo, Saponara, Savoca, Scaletta Zanclea, Spadafora, Torrenova, Venetico e presto altre realtà del territorio provinciale.

Le storiche cassette rosse che dal 1961 arredano le nostre città, anno in cui fu installata la prima cassetta del modello attuale, sono interessate da un programma di restyling, sostituzione e manutenzione straordinaria, che permetterà loro di tornare a splendere del tipico colore rosso fiammante. Poste Italiane ha avviato nelle aree dei Piccoli Comuni il progetto “decoro urbano” che prevede, tra le altre iniziative, la sostituzione e la manutenzione straordinaria delle cassette postali, per riqualificare lo spazio urbano. L’intervento è parte del programma dei “dieci impegni” per i Comuni italiani con meno di 5.000 abitanti promosso dall’Amministratore Delegato, Matteo Del Fante, in occasione dell’incontro con i “Sindaci d’Italia” dello scorso 26 novembre a Roma, e ribadisce la presenza capillare di Poste Italiane sul territorio e l’attenzione che da sempre l’Azienda riserva alle comunità locali e alle aree meno densamente popolate.

Leggi anche:  Burger King apre a Messina: verranno assunti 34 giovani