Presentato il nuovo assessore del Comune di Santo Stefano di Camastra, Marina Consentino. In occasione dell’ultimo Consiglio Comunale, tra i punti all’ordine del giorno, vi era anche la presentazione al civico consesso del nuovo assessore ai servizi sociali che ha preso il posto in giunta della dimissionaria Cinzia Sottosanti che rimane in consiglio in organico al gruppo di maggioranza. Per il neo assessore si tratta di un periodo ricco di impegni e anche abbastanza importanti, come quello che la vedrà convolare a nozze tra qualche giorno. La giovane neo assessore è alla sua prima esperienza in politica. Sin da ragazzina si è interessata di temi sociali all’interno della comunità parrocchiale, insegnando catechismo e organizzando campi scuola per i bambini e, all’interno delle scuole, attraverso uno sportello di ascolto.

Si è già occupata in passato a quelle che sono le problematiche delle fasce più deboli della nostra comunità stefanese a partire dagli anziani, grazie anche ad un tirocinio effettuato presso una casa di cura per anziani, affrontando l’altro aspetto più grave della terza età, che riguarda il bisogno di affetto che hanno queste persone. Tutte caratteristiche che fanno di Marina Consentino un profilo adeguato a svolgere la mansione, che per lei, come ha anche sottolineato, è una nuova, ulteriore esperienza.

Tanto sarà il lavoro che l’attende in questo periodo particolarmente difficile, principalmente nell’ambito dei servizi socio-assistenziali, dell’integrazione e dell’inclusione, con occhio di riguardo alle fasce più deboli della popolazione stefanese.  Da non trascurare il campo della scuola dove sarà chiamata ad intraprendere dei rapporti di collaborazione con le istituzioni scolastiche della cittadina stefanese, dando, altresì, spazio alle varie associazioni di volontariato che vorranno impegnarsi a sviluppare iniziative a favore della comunità.  Ma per adesso è doveroso concedere una tregua al nuovo assessore, in maniera da ultimare i preparativi  prima del suo matrimonio.

Leggi anche:  Santo Stefano di Camastra, finanziato l'adeguamento del depuratore