giovedì - 14 dicembre 2017
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

un appuntamento fisso di Legambiente

Troina, celebrata la Festa dell’Albero


0
condivisioni

 

 

Celebrata, stamattina, la “Festa dell’Albero 2017”. La Festa è un appuntamento fisso, di Legambiente, per promuovere l’importanza del verde, per contrastare le emissioni di CO2, l’inquinamento dell’aria, prevenire il rischio idrogeologico e la perdita di biodiversità. Inoltre, in questa edizione con il motto “Il futuro non si brucia!”, si vuole porre l’attenzione su un altro tema legato all’importanza della tutela degli alberi, il contrasto agli incendi boschivi, fenomeno che purtroppo ogni estate si ripresenta portando alla perdita di centinaia di migliaia di ettari di boschi e foreste.

Quest’anno l’evento, organizzato dal Comune di Troina in collaborazione con i volontari di Legambiente – Circolo Ancipa, ha visto la messa a dimora di 55 alberi di alloro, 1 per ogni nato a Troina nel 2016. Poiché, si è scelto di collegare l’iniziativa con il progetto “Un albero per ogni nuovo nato”; infatti, lo scorso aprile l’amministrazione al fine di tutelare il verde cittadino e valorizzare il decoro urbano aveva deciso di applicare la legge n° 113 del 29 gennaio 1992, poi modificata con la n° 10 del 14 gennaio 2013, che “obbliga i Comuni a porre a dimora nel proprio territorio un albero per ogni neonato che sia stato registrato all’anagrafe”.

Nel 2016 nella cittadina nebroidea sono nati 55 i bimbi, ad ognuno di loro è stato donato un alberello di alloro, il quale reca un cartellino con su scritto “Questo albero è dedicato a ”, con nome e cognome del bimbo. Alla cerimonia, oltre ai bimbi nati nel 2016 e i loro familiari, hanno preso parte le classi quarte della scuola primaria di Troina.

Leggi anche:  Smantellata banda di spacciatori, a Troina la sede operativa

Nel suo intervento il sindaco Sebastiano Fabio Venezia ha detto “un albero per ogni nato vuole essere un segnale di speranza, un messaggio di speranza, per la nostra comunità che purtroppo fa i conti con una crisi demografica; in particolare con un calo delle nascite ogni anno. Quindi l’albero che rappresenta la vita, ben si coniuga con i nuovi nati che rappresentano il futuro per una comunità. Abbiamo scelto non un albero qualunque ma un albero che ha un valore simbolico per la nostra comunità che è l’alloro. L’alloro è una pianta sempre verde, è la pianta della vittoria, è la pianta che cingeva le teste dei grandi poeti, ma soprattutto per noi, è la pianta che ci lega al nostro santo patrono: San Silvestro. Quindi anche un messaggio, non solo di speranza, di rinascita per il futuro, ma anche un messaggio che lega i nuovi nati, che lega voi cari bambini, alla nostra tradizione, alle nostre tradizioni locali, che vanno coltivate, che vanno alimentate, anche, con il vostro impegno. Infine voglio rivolgere un appello ai genitori qui presenti, ne vedo un bel po’, dobbiamo completare la piantumazione, fino a lì sotto, quindi vi chiediamo prendendo spunto da questa iniziativa, e da questo messaggio, di farvi carico della rinascita demografica di questo paese facendo nascere ancora più bambini nei prossimi anni, perché questa piantumazione di alloro deve arrivare entro i prossimi 2 anni, ci dobbiamo prendere tutti d’impegno, alla fine del muro costruito”.

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l