Ha scelto proprio Galati Mamertino e il suggestivo sito naturalistico delle Cascate del Catafurco, il neo Presidente del Parco dei Nebrodi Domenico Barbuzza per la sua prima visita ufficiale.

Accolto dall’Amministrazione Comunale, dopo un primo saluto in Sala Consiliare con il Vicesindaco Vincenzo Amadore e gli assessori Andrea Carcione, Carlo Vicario e Rosella Vicario, ha visitato la Cascata del Catafurco, l’Area del Capriolo, la Piscina e la Pineta Comunale di Rafa, il Parco Robinson e ha incontrato alcuni operatori economici che svolgono la loro attività su questo territorio.

Tanti i progetti e le idee in cantiere per il prossimo futuro in un territorio così ricco di potenzialità. “Ringrazio l’ Amministrazione Comunale di Galati Mamertino per la meravigliosa accoglienza – ha affermato Barbuzza -. Dopo la visita al tesoro naturalistico delle Cascate del Catafurco e il confronto con gli operosi operatori economici locali, custodi della biodiversità dei Nebrodi, posso affermare che il Parco sarà partner dell’amministrazione per qualsiasi iniziativa posta a valorizzare le bellezze naturali di Galati nel Rispetto della natura”. 

In particolare Barbuzza avrebbe attenzionato la questione della migliore fruibilità del percorso per raggiungere la Cascata del Catafurco, sito che in questo momento sta registrando un elevato numero di visitatori e quella  relativa al ripopolamento dei caprioli, nell’area ad essi riservata nel territorio galetese.

Leggi anche:  Parco dei Nebrodi, strategie comuni per rilanciare un nuovo progetto turistico

“Ovviamente – ha commentato il vicesindaco Amadore – avrà nell’Amministrazione galatese il suo primo “alleato” per portare avanti le tante idee che ha in serbo per rendere ancora più “appetibili” e frequentate le numerose bellezze custodite dal Parco dei Nebrodi”.