“L’acqua erogata dai serbatoi del Comune di Caronia, che viene distribuita all’utenza, non solo è pulita, ma anche idonea al consumo umano. Non lo dico io, ma le analisi che ne certificano la potabilità”.

Lo afferma a Nebrodi News il primo cittadino di Caronia, Antonino D’Onofrio, a seguito di una polemica sollevata da una sua concittadina che, pubblicando uno scatto dove si evince una vasca con dell’acqua limacciosa, sulla propria pagina Facebook, proveniente dal proprio serbatoio, ha dato vita ad campagna di sensibilizzazione atta a raccogliere firme per chiedere al sindaco un intervento sulla gestione dell’acqua destinata alle civili abitazioni.

“Certo – spiega D’Onofrio – può capitare – come d’altronde spesso è accaduto – che in inverno le troppe precipitazioni generano e portano flussi d’acqua torbida nelle condutture che spesso i filtri non riescono a depurare al 100%. Inevitabilmente, nei serbatoi privati che vengono utilizzati dai cittadini per l’approvvigionamento idrico, nell’arco di anni, si accumula tutto il detrito sfuggito al filtraggio. L’acqua – conclude il primo cittadino caronese – attualmente esce chiara, limpida e pulita dai rubinetti come dimostrano le recente certificazioni degli esami eseguiti il 28 gennaio e il 18 febbraio le quali attestano e definiscono ottimi i parametri analitici dell’acqua. Parametri ai quali deve sottostare il liquido destinato al consumo umano” .

Leggi anche:  Mistretta, emergenza Covid: aumentano i positivi