Coppa Italia, rigori fatali alla Castelluccese: passa la Stefanese


Arriva dagli undici metri il verdetto che consente alla Stefanese di accedere al secondo turno di Coppa Italia di Promozione. Come nella gara di andata, anche al “Salvo La Rosa” di Santo Stefano di Camastra è sempre la Castelluccese ad avere il pallino del gioco in mano e già dopo tre minuti potrebbe passare in vantaggio con Rinaldi che, inseritosi alle spalle della retroguardia arancionera, con Caruso fuori dai pali, calibra male il pallonetto. Al 21′, a complicare i piani dei biancorossi, arriva anche l’espulsione per doppia ammonizione di Centineo. Seppur in inferiorità numerica, la Castelluccese continua ad occupare stabilmente la metacampo avversaria trovando però poco spazio per arrivare alla conclusione.

Ad inizio ripresa l’episodio che sblocca il risultato: su un colpo di testa di Biundo respinto da un difensore avversario con un braccio, il direttore di gara concede il penalty. Dal dischetto Salerno porta la Castelluccese in vantaggio. Al 71′ lo stesso Salerno si crea l’occasione per chiudere definitivamente il discorso qualificazione, ma la sua conclusione, a portiere battuto, colpisce in pieno il palo. All’85’ arriva il pari della Stefanese: è Gagliano a procurarsi un calcio di rigore e a trasformarlo per l’1 a 1 finale che, al triplice fischio , manda le due compagini a giocarsi la qualificazione dagli 11 metri.

Dal dischetto per i padroni di casa vanno a segno Galletta, Casella e Buonocore, mentre per la Castelluccese gli unici a mettere la palla in rete sono Rinaldi e Randazzo per il 4 a 3 finale. Archiviato il primo turno di Coppa, domenica sarà già campionato, con la Castelluccese impegnata in casa contro il Gioiosa Marea, mentre la Stefanese andrà a fare visita il Valdinisi.

STEFANESE: Caruso, Toto (78′ Ricciardi), Danze, Napolitano (71′ Miragliotta), Volpini, Veneroso, Mazzeo (65′ Rai), Buonocore G., Galletta, Casella, Buonocore R. (63′ Gagliano); Arasi, Insana, Marsala, Caurro.

CASTELLUCCESE: Randazzo, Marguglio, Centineo, Aversa (63′ Solaro, 90′ Oieni), Graziano, Sciacca, Salerno,  Biundo, Milia (85’La Vardera), Rinaldi, Barberi; Platia, Alercia, Patti, Merlino, Furfari.

MARCATORI: Salerno (56′ rig), Gagliano (85’rig)

Dalla stessa categoria