Covid, Capizzi: cresce preoccupazione alla casa di riposo “San Giacomo”


Cresce la preoccupazione all’interno della casa di riposo “San Giacomo” di Capizzi, in cui giorni fa si è registrato un focolaio. Tutti positivi i tamponi, ieri in seguito all’aggravarsi delle condizioni di salute di un’anziana ospite, si è dovuto procedere al suo ricovero in ospedale. Sono 49 i casi in totale tra personale e ospiti. 

Il sindaco Leonardo Principato Trosso, ha richiesto il personale sanitario al fine di poter dare assistenza continua agli ospiti e al personale dipendente. A Capizzi le vittime registrate fino ad oggi sono sei, di cui un’anziana della struttura in questione.

Intanto il responsabile della struttura Giuseppe Mazzara, al quotidiano online MessinaToday, lancia l’allarme: “Stiamo stringendo i denti, il nostro personale non si è tirato indietro nonostante le difficoltà sta continuando a lavorare senza sosta pur essendo stato contagiato. Ma da soli non possiamo farcela, siamo allo stremo”.

Dalla stessa categoria