Via libera dal governo regionale a 4,2 milioni di euro per il Comune di Troina, per finanziare lavori di ristrutturazione e adeguamento di alcuni edifici pubblici e palazzi storici. La giunta, presieduta da Nello Musumeci, ha approvato la proposta dell’assessore regionale Alberto Pierobon di attingere le risorse dal fondo delle royalties, in cui le imprese titolari di concessioni minerarie di idrocarburi versano periodicamente i tributi a titolo di ristoro per i Comuni dove sono effettuate le ricerche.

L’amministrazione comunale di Troina aveva chiesto alla Regione di finanziare tre progetti: il completamento dell’ex convento del Carmine, per la realizzazione di una struttura polifunzionale culturale con biblioteca e archivio storico (998 mila euro), la ristrutturazione e l’adeguamento della palestra comunale (1,398 milioni) e il restauro e l’adeguamento del palazzo di Troina da adibire a pinacoteca di arte moderna e altre esposizioni (1,806 milioni di cui 661 mila a disposizione dell’amministrazione).

Il dirigente generale Tuccio D’Urso ha evidenziato che tutti e tre i progetti sono dotati di cronoprogramma e sono inseriti nel piano triennale delle opere pubbliche.

 

 

Leggi anche:  Troina città "cardioprotetta", consegnati 7 nuovi defibrillatori