“Caronia chiede due liste con massimo due candidati a Sindaco. E’ finito il tempo dei personalismi, vista la grave situazione che il nostro tempo sta vivendo occorre intesa per portare il paese fuori da baratro”.

Lo afferma Alessandro Magistro, fondatore del Movimento Giovani per Caronia, attuale collaboratore parlamentare del deputato regionale Matteo Mangiacavallo e coordinatore provinciale di Attiva Sicilia, e candidato al Consiglio comunale alle prossime elezioni nel piccolo Comune dei Nebrodi. Magistro interviene dopo l’ipotesi, rilanciata anche dal nostro giornale, che a Caronia si arrivi alle candidature di quattro o addirittura cinque candidati sindaco, con altrettante liste a supporto.

“I cittadini sono scoraggiati – afferma a Nebrodi News, sono restii anche ad andare a votare e hanno tutte le ragioni. Se tutti insieme siamo responsabili allora avremo la capacità di convincere i cittadini ad andare al voto ed eleggere chi secondo loro ha più senso civico per gestire il nostro paese. Dobbiamo lavoreremo dunque per una coalizione d’interesse generale”.

Leggi anche:  Consulta dei Nebrodi, caso rimborsi: la posizione del Comune di Capo d'Orlando