E’ stata conferita dal consiglio comunale, nel corso della seduta svoltasi al palazzo municipale lunedì 24 febbraio scorso, la cittadinanza onoraria del Comune di Troina a Liliana Segre.

Il consesso civico ha approvato all’unanimità la proposta di delibera dell’amministrazione comunale che, facendosi interprete dei desideri e dei sentimenti di tutta la cittadinanza, ha voluto rendere un tributo di riconoscenza e stima nei confronti della senatrice a vita. L’iniziativa, scaturita in seguito alle minacce ed alle conseguenti misure di protezione cui è stata sottoposta la Segre dopo aver proposto di istituire una Commissione parlamentare contro odio, razzismo ed antisemitismo, rappresenta una presa di posizione da parte del Comune rispetto all’intolleranza, attraverso azioni concrete e di valore simbolico che promuovano i valori della pace, dell’uguaglianza e dell’integrazione.

In segno di testimonianza tangibile di solidarietà e vicinanza, il Comune inoltre organizzerà un’apposita cerimonia pubblica con i cittadini e le scuole per il conferimento del riconoscimento alla senatrice, qualora manifestasse l’intenzione di venire a Troina.

“Un gesto di alto valore simbolico per ribadire la solidarietà della comunità troinese a Liliana Segre, sopravvisuta al campo di sterminio di Auschwitz e costretta a 89 anni a vivere sotto scorta per le gravi minacce ricevute in seguito alla sua proposta di istituire una Commissione parlamentare d’inchiesta contro l’odio e il razzismo – ha commentato il sindaco Fabio Venezia -. Ringrazio tutti i consiglieri comunali, sia di maggioranza che di opposizione, per aver approvato all’unanimità la proposta dell’Amministrazione comunale. Orgoglioso di essere il primo cittadino di una comunità che si è sempre distinta nel portare avanti i valori di libertà e democrazia”.

Leggi anche:

Liliana Segre cittadina onoraria di Piraino

Leggi anche:  A Giuseppe Pagana il "Premio Nazionale del Calcio Siciliano"