“Bastava semplicemente leggere l’avviso pubblico, dal quale si evince chiaramente (come anche espressamente specificato nell’allegato allo stesso avviso) che non erano ammessi a presentare proposte progettuali i Comuni titolari degli interventi 3.1.4.2 e 3.3.2.2 relative allo sviluppo urbano sostenibile del PO FESR 2007/2013 di cui Sant’Agata di Militello è, invece, beneficiario. In ragione di tutto ciò, il nostro comune non poteva partecipare all’avviso in oggetto, così come confermato dall’ufficio comunale preposto, motivo per il quale siamo portati a ritenere che le sterili ed inutili polemiche rilanciate sui social, siano solo il frutto della scarsa conoscenza dei requisiti imposti dal bando e della fretta di cercare di addossare inesistenti responsabilità all’amministrazione comunale”.

Lo afferma in una nota Ilaria Pulejo, assessore alla pubblica istruzione del Comune di Sant’Agata Militello, replicando dunque alla minoranza consiliare che nei giorni scorsi aveva presentato un’interrogazione sulla mancata partecipazione dell’Ente ad un bando regionale per l’acquisto di pulmini per il trasporto degli alunni.

“Pertanto – prosegue l’esponente della Giunta Mancuso – le prese di posizione dell’opposizione assumono i contorni di una “fake”, accertata l’impossibilità per l’ente di accedere ai fondi in argomento. Certo è, invece, che l’eredità ricevuta sugli scuolabus è tristemente nota, anche se dal 2018 il servizio non è mai stato interrotto, anzi è stato acquistato un ulteriore mezzo, cosa che non avveniva da tempo immemore. É evidente, perciò, l’impegno profuso da questa amministrazione, per il rinnovo del parco scuolabus, per rispondere alle esigenze delle famiglie in maniera concreta.

A prescindere da fantomatici ed inaccessibili bandi, infine, si fa presente che è intendimento dell’amministrazione di provvedere in tempi celeri a reperire le risorse di bilancio per l’acquisto di un nuovo scuolabus che sostituirà uno degli obsoleti mezzi ereditati e consentirà di migliorare ancora il servizio di trasporto alunni” – conclude la Pulejo.

Leggi anche:  Sant'Agata, imbarcazione in panne soccorsa dalla Guardia Costiera