A Mistretta c’è la seconda candidatura a sindaco. Dopo Carmelo Nucera la giornalista professionista santagatese Letizia Passarello, già assessore al Comune di Floresta, segretaria del Sagi, il sindacato dei giornalisti autonomi e tanto altro, contattata dal nostro giornale, ha confermato la sua disponibilità a scendere in campo per il rinnovo delle cariche elettive del Comune amastratino. La Passarello sarà sostenuta dal Movimento Gol, acronimo di Giustizia, Onore e Libertà.

Laureata in Scienza Politiche ad indirizzo internazionale, un master in Direzione Aziendale di Imprese turistiche ed uno in Giornalismo Parlamentare, la dottoressa Passarello non è nuova ad esperienze amministrative, avendo ricoperto il ruolo di assessore con le medesime deleghe al Comune di Santo Stefano di Camastra, durante gli ultimi due anni della giunta del sindaco Luigi Famularo. Appassionata di viaggi, di antropologia e di motori, da sempre collabora con organizzazioni di volontariato italiane ed internazionali. Nel gennaio del 2017 riceve la laurea H.C in Filosofia delle religioni del Mondo, dall’International Philosophical Institute of India, diretto dal professore Niranjan C. Bhat. Cronista politica con più di 25 anni di esperienza, è stata portavoce di numerosi parlamentari, direttore responsabile del Futurista Peloritano, direttore editoriale del periodico Nuov’Italia, responsabile dell’Ufficio Stampa dell’Istituto Autonomo Case Popolari di Messina e capo ufficio stampa vicario di Futuro e Libertà per L’Italia. Da un paio d’anni si occupa anche di comunicazione d’impresa. Attualmente è delegata per la Sicilia di CulturAmbiente e Centro per la Pace.

“Faremo una lista formata da rappresentanti la società civile e produttiva amastratina , oltre che da molti esponenti delle forze dell’ordine – spiega Luigi Barbera, segretario regionale del movimento Gol e dirigente sindacale della polizia penitenziaria – Stavolta abbiamo deciso di non perdere tempo e individuare nella nota ed apprezzata Letizia Passarello il nostro candidato a sindaco di Mistretta. E, al femminile, potrebbe esserci un’altra donna, molto attiva nel mondo ospedaliero locale e nel campo dell’emergenza. Il coordinatore della lista potrebbe essere Antonio Baglione, che si sta spendendo parecchio sul territorio. Siamo forti dei nostri valori: Giustizia come ricerca costante, nella trasparenza e nella sobrietà, di un miglioramento del codice etico sociale; onore come affermazione della propria dignità, onestà e coerenza, anche in funzione di una nuova e corretta dimensione dell’agire individuale e collettivo. Libertà, infine, come cardine di democrazia e dei diritti fondamentali dell’individuo, per permettere il superamento di qualsiasi condizionamento economico e sociale e così sancire la volontà di costruire e produrre nell’interesse dei singoli e della la collettività”.

Intanto non si sa ancora in quale data si svolgeranno le elezioni nel Comune di Mistretta. L’Ente, guidato dai commissari, dopo lo scioglimento per mafia, sarebbe dovuto andare al voto entro il 31 marzo insieme ai Comuni di San Biagio Platani e Vittoria ma le elezioni sono state rinviate a causa della pandemia. Adesso Musumeci dovrà decidere se uniformarsi all’idea del Governo nazionale di svolgere un Election Day nel prossimo autunno o lasciare che le urne sia aprano in questa primavera.

Leggi anche:  Decesso Russa, familiari: "Nessuna comunicazione da parte della Procura"