In piena restrizione, nell’ambito dei controlli per il rispetto delle misure di contenimento dal virus Covid-19, sancite dal decreto legge varato dal Governo, in vigore nella zona di rischio “rossa”, i Carabinieri del Nucleo Operativo del Comando Compagnia di Mistretta, guidato dal capitano Francesco Marino, nelle prime ore della giornata di oggi, hanno multato il titolare di un bar poiché trovato a somministrare alimenti e bevande per il consumo sul posto.

Al proprietario del bar, dove sono state sorprese ad intrattenersi 5 persone, i militari dell’Arma hanno comminato una sanzione pari a 400 euro. I ristoranti e le altre attività di ristorazione, compresi bar, pasticcerie e gelaterie, secondo le restrizioni anti Covid possono rimanere aperti esclusivamente per la vendita da asporto. Asporto consentito fino alle ore 18 per i bar e le ore 22 per i ristoranti.

Intensificazione dei controlli  e applicazioni di sanzioni, da 400 a 3mila euro, sono stati disposti dalla Compagnia Carabinieri per chi viola con spostamenti non autorizzati e le regole di contenimento. Invece, la violazione intenzionale del divieto assoluto di allontanarsi dalla propria abitazione o dimora per le persone sottoposte a quarantena perché risultate positive al virus, verrà punita, ai sensi dell’articolo 452, primo comma, n. 2, del codice penale, con la reclusione da uno a cinque anni.

Leggi anche:  “L’Uso sostenibile degli oceani” in una videoconferenza di Fidapa