San Fratello, Sidoti Pinto replica a minoranza su rete idrica e centro storico


Il sindaco del Comune di San Fratello, Salvatore Sidoti Pinto, in attesa che il Consiglio comunale discuti dell’interrogazione presentata ieri dal gruppo di minoranza in merito alla rete idrica e ai lavori del centro storico, ha deciso di scrivere un lungo post sulla pagina Facebook ufficiale dell’Ente per informare i consiglieri e la cittadinanza dello stato delle cose.

Per quanto riguarda le sorgenti idriche e le eventuali perdite di acqua segnalate ai Consiglieri, ma anche a questa Amministrazione – dichiara il primo cittadino – comunico che già il Geom Ciro Celsa, insieme al titolare di un’impresa locale, hanno effettuato un sopralluogo nel nostro bosco ed è già al lavoro per preparare un preventivo per affidare l’incarico e provvedere a riparare i danni. Abbiamo, altresì, impegnato con atto deliberativo di Giunta n. 94 del 05/05/2022 le somme per scavare un pozzo in contrada Passo dei Tre con la speranza, che le valutazioni suggerite da un Geologo e da esperti in trivellazioni, ci diano ragione e che riusciremo a trovare una falda acquifera che possa risolvere gli atavici problemi di approvvigionamento idrico del nostro Paese. I lavori avranno inizio entro la fine del mese di maggio. Inoltre, cosa molto importante, è ormai in fase di affidamento il lavoro, per un importo di € 595,693, per il rifacimento di parte della rete di captazione idrica esterna, finanziamento da noi ottenuto dal Dipartimento degli affari interni.

Per quanto riguarda la frana in prossimità della Chiesa della Madonna delle Grazie, oltre i lavori di somma urgenza già eseguiti e le diverse segnalazioni presentate e discusse con la protezione Civile, con la Città Metropolitana, Genio Civile e con il Commissario per il dissesto idrogeologico, gli stessi hanno già effettuato sopralluogo congiunto, unitamente a componenti del Nostro Ufficio Tecnico. San Fratello è stato inserito nell’elenco dei paesi che hanno subito danni in esito agli eventi climatici del Gennaio 2022, per cui è stato richiesto lo stato di calamità’ che sarà oggetto di prossima (OPCM) Ordinanza Del Presidente Consiglio dei Ministri. In attesa, con gli stessi, abbiamo convocato una conferenza di servizio, fissata per lunedì 23 Maggio alle ore 10,00 nel Nostro Comune per anticipare i tempi di soluzione dei problemi anche riguardanti la frana verificatasi in Contrada Sant’Antonio. Ci vedremo in Consiglio comunale per meglio chiarire tutti gli argomenti ed in quella sede comunicheremo anche i tempi e modi di realizzazione del Depuratore, già finanziatoci, per un importo di € 3.320.157.87″ – conclude Sidoti Pinto.

Dalla stessa categoria