La comunità Aluntina quest’anno vivrà la sua storica Festa del Crocifisso in diretta streaming, e precisamente sulla pagina Facebook San Marco d’Alunzio. La festa, istituita nel 1612, non ha mai subito nel corso dei secoli alcuna variazione. O almeno, solo i più anziani del paese ricordano che nel corso della seconda guerra mondiale, le funzioni religiose si svolsero normalmente, mentre la processione venne fatta solo per le navate laterali della Chiesa, senza giro esterno. Quest’anno dunque, forse per la prima volta dopo oltre 4 secoli, la chiesa di ARA Coeli, nell’ultimo venerdì di marzo, non ospiterà migliaia di fedeli e di curiosi.

Le sole funzioni religiose avverranno a porte chiuse, è abolita la processione con la partecipazione dei famosi babbaluti, in ottemperanza ai decreti del Presidente del Consiglio dei ministri volti a contenere la diffusione del corona virus.

Inutile negare lo smarrimento e la tristezza degli aluntini per non poter vivere questa festa con la propria presenza; il popolo si unirà però comunque in preghiera da casa, per affidare a Dio le vittime di questa pandemia, i malati e tutti gli operatori sanitari e le forze dell’ordine impegnati in prima linea in questa emergenza.

Al Crocifisso e alla Madonna dei sette dolori gli Aluntini si rivolgeranno anche per chiedere la fine di questo flagello e il ritorno alla piena libertà. Perché questa ricorrenza possa di nuovo svolgersi nel pieno rispetto della tradizione e l’edizione 2020 rimanga solo un brutto e unico ricordo.

Di seguito il link:
https://www.facebook.com/San-Marco-dAlunzio-125247840830144/

Programma
27 Marzo 2020
in diretta sulla pagina Facebook “San Marco d’Alunzio”
Ore 11.00 S.Messa
Ore 16.00 Via Crucis
Ore 19.00 S.Messa

Foto di Pino Grasso
Leggi anche:  San Marco d’Alunzio, torna la manifestazione "Paese Presepe"