Sant’Agata, ripascimento spiaggia: scontro social Scurria-Puleo


È scontro social tra l’assessore al Bilancio del Comune di Sant’Agata Militello, Antonio Scurria, e il consigliere di minoranza Giuseppe Puleo. Casus belli la notizia della ripartenza dell’iter burocratico per la realizzazione del ripascimento della spiaggia santagatese. I due esponenti politici, da sempre in aperta opposizione, non si sono mai risparmiati critiche e stoccate.

L’attacco di Scurria

“La differenza tra il “fare” ed il “chiacchierare” sta tutta qui – commenta l’assessore dell’Esecutivo Mancuso -. Presto sarà espletata la gara d’appalto per il ripascimento del nostro litorale. Ancora una volta, l’Amministrazione comunale (Sindaco Bruno Mancuso e l’Assessore ai LL.PP. Achille Befumo) dimostra impegno e determinazione, raccogliendo risultati per la nostra comunità. Il tutto con buona pace dei soliti noti, esperti conclamati solo in disastri, fallimenti ed affini”.

La replica di Puleo

“Sono senza parole – ribatte il consigliere di minoranza ed ex assessore della Giunta Sottile -. L’assessore Scurria, invece di chiedere scusa alla città per i quattro anni di ritardi sulla messa in sicurezza del ripascimento del lungomare, si permette con un post di criticare la precedente amministrazione, che nel 2017, ha ottenuto il finanziamento di 5 milioni e 600 mila euro, e redatto il progetto preliminare. In 4 anni, dico 4 anni, non sono stati capaci di porre in essere nessun atto concreto. Soltanto oggi il dirigente, l’ing.Amantea, ha posto in essere una determina a contrarre e trasmette gli atti alla centrale unica (Cuc) per l’espletamento della gara. Mi chiedo perché non è stato fatto prima? Si sarebbero evitati i crolli. Eppure l’attuale opposizione ha sollecitato più volte l’amministrazione con interrogazione, mozioni e e interventi pubblici”.

Dalla stessa categoria