I Carabinieri del Comando Compagnia di Santo Stefano di Camastra, agli ordini del capitano Martina Perazzolo, nel corso del quotidiano servizio di controllo del territorio, articolato nell’arco di tutte le 24 ore, per il contenimento dell’emergenza sanitaria, nella giornata di ieri, hanno sorpreso in giro 5 soggetti di Santo Stefano di Camastra che non sono stati in grado di fornire ai militari dell’Arma delle spiegazioni plausibili che giustificassero la loro presenza in giro per la città. Ai cinque, segnalati alle Autorità competenti, verrà corrisposta una sanzione che va delle 400 alle 3000 euro.

Nel quadro dei controlli finalizzati a garantire il rispetto delle prescrizioni emanate con i decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8, 9 e 11 marzo scorsi in materia di contenimento dell’emergenza sanitaria per contrastare la diffusione del virus Covid-19, i Carabinieri di Santo Stefano, nel proprio territorio di competenza, in tre giorni, oltre ai cinque soggetti sanzionati ieri, hanno denunciato in stato di libertà presso la procura della Repubblica di Patti,  circa una ventina di persone, perché trovate, prevalentemente nelle ore serali, fuori casa senza un valido motivo.

Leggi anche:  Messina, servizi di controllo del territorio: 4 arresti dei Carabinieri