Proseguono senza sosta le ricerche di Viviana Parisi, la donna di 44 anni di Venetico, scomparsa due giorni fa con il figlio di 4 anni, Giole Mondello. Da oggi sono in azione anche i sommozzatori che dovranno infatti esplorare due laghetti artificiali che si trovano poco lontano dal punto in cui è stata ritrovata l’auto della donna.

Polstrada di Sant’Agata di Militello, due elicotteri dei vigili del fuoco, anche i droni, hanno partecipato con le unità di terra, avvalendosi degli uomini dei distaccamenti di Santo Stefano e Sant’Agata, carabinieri, polizia municipale di Santo Stefano di Camastra e di Caronia, unità cinofile, volontari, la Protezione Civile E.R.A. di Mistretta, la Forestale di Caronia stanno continuano a cercare. E’ stata allestita una sala operativa mobile nello spiazzo del distributore IP di Caronia Marina.

La Procura della Repubblica di Patti ieri ha aperto un’indagine e su disposizione del Prefetto di Messina è stato attivato il piano di ricerca per persone scomparse, coordinato dall’architetto Maurizio Venuto.

Tra le ipotesi ci sarebbe un allontanamento volontario della donna, anche se il marito, Daniele Mondello, sentito dagli inquirenti, esclude questa ipotesi.

Leggi anche:  Rinasce il Caronia Calcio