“Nonostante i proclami dell’Assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone dei giorni scorsi, con annessa passerella sui cantieri avvenuta questa mattinata, il lotto B4b della Strada Nord-Sud, tra Mistretta e Nicosia, purtroppo, non è stato aperto al transito. Così come confermato da ANAS, l’assessore era già a conoscenza del fatto che l’apertura del tratto di strada in questione dovrebbe avvenire nel prossimo giugno, completati i collaudi statici e strutturali, dopo che ENEL fornirà l’energia elettrica per illuminare le gallerie e dopo che verrà installata la relativa segnaletica integrativa”. Così, il senatore del Movimento 5 Stelle Fabrizio Trentacoste.

“Desidero fortemente la fine dei lavori – continua Trentacoste – e la consegna dell’opera. In questi anni, con il Movimento 5 Stelle, a livello locale e nazionale, abbiamo lavorato assiduamente perché i cantieri sulla Nord-Sud proseguissero speditamente, ma ritengo che nessuna autorità politica possa svegliarsi in una mattina primaverile e proclamare l’apertura al transito del tratto di una strada il cui mancato completamento penalizza, da un trentennio, la Sicilia interna, visto che quanto affermato non risponde al vero”.

“Non escludo che l’assessore – va avanti il parlamentare – avesse solamente voglia di fare un sopralluogo in cantiere, in vista delle prossime elezioni amministrative di Nicosia, previste in autunno, ma certamente la sua affermazione ha generato confusione e false aspettative tra i cittadini e le autorità locali, trattandosi di una notizia priva di fondamento. Legittima è la mobilitazione popolare per sollecitare l’apertura della strada, ma fondamentale è il rispetto delle procedure per garantire la sicurezza di tutti”.

Leggi anche:  Fase 2, Musumeci: "Mobilità tra regioni e stop alla quarantena"

“Sarebbe stato preferibile che Marco Falcone, quale membro della Giunta regionale siciliana, – conclude il senatore Trentacoste – avesse rinunciato ad una passerella mediatica e propagandistica. Si impegni, piuttosto, per contribuire fattivamente a risolvere le lungaggini che stanno rallentando la consegna del lotto stradale in questione. Chi ha responsabilità di governo e rappresenta le Istituzioni non deve speculare sulle aspettative della gente, creando false illusioni, ma lavorare con onestà e sobrietà, onorando il mandato ricevuto”.