“Porgo un sentito e doveroso ringraziamento a tutti coloro che con spirito di abnegazione sono stati impegnati per cosi lungo tempo, nei diversi reparti di terapia intensiva, per curare e salvare le persone affette da Covid 19 e formulo in questa occasione l’invito a trascorrere una vacanza nel nostro territorio all’insegna della serenità e del benessere psicofisico.”

Con queste parole il Commissario straordinario dell’Ente Parco delle Madonie, Salvatore Caltagirone, racconta, ai colleghi del Giornale di Sicilia, dell’idea di offrire una vacanza gratis in Sicilia, a Cefalù, a medici ed infermieri lombardi che si sono spesi nell’assistenza dei ricoverati per tutta la fase acuta dei contagi da Coronavirus.

Tutto ciò è stato possibile grazie alla disponibilità della direzione dell’hotel Costa Verde di Cefalù, che ha accolto l’invito ad ospitare, gratuitamente, per una settimana di soggiorno, le famiglie di medici e infermieri degli ospedali Civili di Brescia e del Fatebenefratelli e Sacco di Milano impegnati nell’emergenza Covid 19 in segno di gratitudine e riconoscimento nei loro confronti.

 “Siamo in contatto con le direzioni sanitarie dei due ospedali per rivolgere un invito a cinque medici e cinque infermieri di ciascuna struttura a trascorrere gratuitamente, durante i mesi estivi, un soggiorno nel Parco delle Madonie con oneri di vitto e di alloggio per tutto il periodo del soggiorno a carico della struttura Costa Verde – spiega Caltagirone – il cui titolare ringrazio per la sua disponibilità.”

La vacanza, che prevede anche alcune escursioni alla scoperta del territorio del Parco, non è altro che un significativo gesto di gratitudine che, oltre ad essere una forma di educazione e di cortesia nei confronti di chi si è sacrificato per gli altri, è un valore che dovrebbe diventare lo stile di vita di tutti.

Leggi anche:  Paziente deceduta, l'Oasi di Troina: "non riconducibile a Covid-19"