Continua, senza sosta, tra non poche difficoltà, il lavoro della Commissione straordinaria al Comune di Mistretta alla quale è stata affidata la provvisoria gestione dell’Ente a seguito dello scioglimento del Consiglio Comunale. L’Organo straordinario, al quale sono attribuiti i poteri spettanti alla disciolta amministrazione e al consiglio comunale di Mistretta, a poco più di tre mesi dall’insediamento, ha approvato, con i poteri del Consiglio, un nuovo regolamento per la locazione dei fondi rustici.

A breve termine, dunque, potranno essere pubblicati i bandi per la aggiudicazione dei fondi comunali, che saranno predisposti, ove possibile, per lotti omogenei, secondo criteri di economicità per l’Ente civico (offerta più vantaggiosa), nonché per favorire lo sviluppo dell’economia agricola-zootecnica e silvo-pastorale del comprensorio nebroideo, favorendo le forze produttive più giovani e qualificate professionalmente. Un risultato importante che la Commissione è riuscita a conseguire grazie alla leale collaborazione ed al contributo dei funzionari comunali, che, nelle more dell’arrivo dei dirigenti sovraordinati, nominati dal Ministero dell’Interno, hanno operato sinergicamente con l’Organo straordinario.

Lo stesso Organo che è riuscito anche ad appaltare i lavori per il ripristino della condotta idrica, danneggiata da un movimento franoso che aveva provocato non pochi disagi alla cittadinanza per la turnazione della distribuzione idrica nel centro abitato, le cui operazioni di ripristino hanno subito un ritardo per la mancata disponibilità di proprietari di terreno che non hanno ritenuto di acconsentire il passaggio dei mezzi e delle maestranze incaricate di effettuare le riparazioni urgenti. Comportamenti – a parere della Commissione – in analogia a quelli adottati da chi non ha provveduto a corrispondere al Comune i canoni di locazione dovuti, e di certo non collaborativi, che arrecano pregiudizio e danno all’erario comunale assumendo aspetti egoistici e poco collaborativi, frutto di una subcultura che subordina l’interesse pubblico a quello individuale.

Leggi anche:  Mistretta, la replica del sindaco: "Sui fondi rustici abbiamo approvato il protocollo Antoci"

Sinergia e collaborazione sono la chiave per far funzionare un sistema. Qualsiasi sistema. Una filosofia vincente sulla quale punta la Commissione straordinaria che esprime apprezzamento per la decisione del Ministero dell’Interno di istituire un Distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari per il soccorso della popolazione che durante la stagione estiva può essere gravemente minacciata dalla pericolosità degli eventi incendiari e per la quale, proprio in virtù di una fattiva collaborazione, l’Organo straordinario si dichiara disponibile a dare tutto l’apporto ed il supporto necessario per rafforzare il presidio di sicurezza istituito.