E’ stato colmato rapidamente il vuoto lasciato nella Giunta municipale, determinatosi con le dimissioni di Cinzia Sottosanti. Il primo cittadino della Città delle Ceramiche, Francesco Re, ha proposto il posto vacante alla giovane Marina Cosentino, che ha accettato ben volentieri il ruolo di assessore nell’esecutivo. Una new entry che non si è mai occupata di politica, ma si è spesa tanto nel sociale all’interno della comunità parrocchiale, oltre a fare esperienza all’estero, nel percorso scolastico con dei bambini spagnoli.

Attraverso una nota che ci ha fatto pervenire dopo questa nomina, il neo assessore Marina Cosentino dichiara di avere accettato di buon grado questo incarico e accogliere questa scommessa ringraziando chi, nonostante la sua giovane età ed inesperienza sul campo sia della pubblica amministrazione che in quello politico, ha visto il lei potenzialità e scorto la voglia di fare, apprezzando ed osservando nel corso degli anni gli studi ed il mio appassionato impegno nel campo dell’associazionismo e del volontariato indirizzato alla comunità stefanese.

“So che ci sarà tanto lavoro da fare – afferma il neo assessore – ma altrettanto sarà anche l’impegno che ci metterò per dare onore a questo incarico. La mia attenzione sarà rivolta principalmente nell’ambito dei servizi socio-assistenziali, dell’integrazione e dell’inclusione, stando vicina alle fasce più deboli della popolazione. Inoltre, mi occuperò degli aspetti culturali, utilizzando il patrimonio esistente costituito dalla biblioteca comunale, luogo di diffusione della nostra cultura, attivando eventi letterari, musicali, esposizioni, mostre artistiche e facendone luogo di aggregazione per la collettività” .

Nella sua missiva l’assessore Cosentino scrive di voler dare nuovi significati ai vari contenitori di cultura presenti a Santo Stefano di Camastra, quali Palazzo Armao, Palazzo Trabia e non ultimo il Cimitero Vecchio, guardando anche al futuro con tutto quello che emergerà con la realizzazione del Porto Turistico. La nota del neo assessore Cosentino si conclude rivolgendo il suo interesse anche nel campo della scuola, dove cercherà di instaurare rapporti di collaborazione con le istituzioni scolastiche della cittadina stefanese, dando, altresì, spazio alle varie associazioni di volontariato e privilegiare i rapporti con la comunità parrocchiale.

Leggi anche:  Amministrative: si vota l'11 giugno, urne aperte in 7 Comuni