mercoledì - 17 ottobre 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Tutta nasce dalla decadenza del consigliere Miceli

Longi, ineleggibilità del sindaco: Fava presenta interrogazione all’Ars

0
condivisioni

La vicenda dell’ineleggibilità del sindaco del Comune di Longi e del presidente del consiglio comunale si arricchisce di un nuovo capitolo. Il deputato regionale del Movimento Centopassi all’Ars Claudio Fava ha deciso di presentare una interrogazione parlamentare all’Assessore regionale delle autonomie locali e della funzione pubblica, Bernadette Grasso, per avere notizie su possibili rilievi di ineleggibilità del sindaco del Comune di Longi, Antonino Fabio, e del presidente del consiglio comunale dello stesso comune, Gaetano Russo.

Tutto nasce dalle denunce del consigliere comunale del gruppo di minoranza “Longi Casa Comune”, Antonino Miceli, che fu dichiarato decaduto dal Consiglio comunale (ma successivamente reintegrato dal Tar di Catania) che sosteneva l’accusa secondo cui il sindaco Fabio, essendo il fratello del Presidente del Consiglio di amministrazione della Banca Credito Cooperativo che gestisce la tesoreria comunale fosse incompatibile con la carica di primo cittadino. Il sindaco Fabio fu dichiarato decaduto infatti dalla carica di sindaco per incompatibilità come ha stabilito la sentenza di primo grado del Tribunale di Patti a seguito di un ricorso, presentato proprio dallo stesso Miceli.

Adesso Fava vuole vederci chiaro. Nell’interrogazione infatti per il deputato regionale tale situazione risulterebbe in contrasto con le disposizioni di legge in merito alle cause di ineleggibilità ed in particolar modo dell’art. 67 della legge regionale n. 16/63, e l’incompatibilità, ai sensi e per gli effetti dell’art. 10 della legge regionale n. 31/86 e ss.mm.ii. Secondo Fava alcuni consiglieri comunali del comune di Longi avrebbero sollecitato un intervento dell’Assessorato regionale autonomie locali, senza ottenere alcuna risposta. 

Leggi anche:  Case di Mangalaviti, la gestione alle imprese Giesse e Drago
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l