San Marco d’Alunzio, Monici: “Deluso ma mantengo coerenza e libertà”


“È stata un’esperienza entusiasmante e arricchente, ho avuto l’onore di presentare al giudizio del popolo Aluntino una squadra di persone competenti, libere, appassionate e leali. Inutile nascondere il rammarico, per un risultato elettorale esiguo, ma sicuramente saldo. Inutile negare, per la sincerità che mi contraddistingue, che ho visto molta tifoseria e poca Politica, pochi contenuti, poca concretezza”.

Lo afferma Andrea Monici, ex consigliere comunale di San Marco d’Alunzio e candidato sindaco con la lista “LeAli per San Marco“, giunto al terzo posto alle elezioni comunali nel piccolo centro dei Nebrodi, che ha visto la vittoria del neo sindaco Filippo Miracula. Niente ingresso dunque per Monici in Consiglio comunale.

“Sin dai miei primi anni di vita – prosegue – ho sempre lottato per il progresso di questo paese, partendo dalla salvaguardia delle tradizioni, fino ad arrivare al mio impegno politico basato principalmente sullo sviluppo turistico, sull’organizzazione di eventi, sul decoro urbano, ma anche su una leale collaborazione e un pacifico dialogo con tutti i dipendenti comunali.

Mi aspettavo di essere ripagato per tutto questo. Mi aspettavo un elettorato più critico, più libero, più obiettivo; un elettorato che giudicasse l’operato di tutti, sia della maggioranza che della minoranza, in modo scrupoloso, dando ad ognuno la giusta ricompensa. Mi aspettavo in realtà, molti Guida in meno, e molte persone in più.

Prendo atto del volere del popolo, che ci ha collocato ai margini della vita politica; ed è giusto che si rispetti questa volontà. Continueremo a pensare in grande e a programmare il futuro, dal nostro interno, nonostante per qualcuno saremo sempre e soltanto degli illusi. Personalmente, preferisco essere illuso, che opportunista; coerente, piuttosto che palesemente contraddittorio. Coerenza e libertà per me sono ragione di Vita!

Per il mio paese, ma in particolare per la sua storia, continuo a sperare in un futuro prospero; un futuro che ci riporti pian piano ad emergere culturalmente. Ai miei compagni di viaggio, ai miei familiari e ai miei 253 elettori, va il mio più grande “GRAZIE”! Alla nuova Amministrazione Comunale il mio più sincero augurio!” – conclude Monici.

Dalla stessa categoria