Non c’è traccia del piccolo Gioele, il bambino di quattro anni che è uscito dalla casa di Venetico con la madre Viviana Parisi quella mattina del 3 agosto per poi sparire nel nulla. Le ricerche condotte durante la notte non ha portato a niente.

Il corpo della donna è stato ritrovato ieri pomeriggio in una boscaglia nel territorio di Caronia a circa due chilometri dal posto sull’autostrada Messina Palermo dove Viviana ha abbandonato l’auto dopo un piccolo incidente. L’identificazione è stata possibile solo grazie alla fede nuziale e a qualche indumento mentre il corpo è sfigurato. È atteso l’esito dell’autopsia che dovrà stabilire il momento esatto della morte e le cause del decesso.

Gli inquirenti hanno sequestrato nell’area dov’è stata trovata Viviana Parisi un traliccio che regge cavi dell’energia elettrica per capire se la donna possa essersi gettata dall’alto dopo essere salita sull’impalcatura. Ma, come ha detto il procuratore di Patti Angelo Cavallo, tutte le ipotesi sul decesso sono, al momento, valide.

I cani molecolari dei vigili del fuoco hanno setacciato la zona attorno al ritrovamento del cadavere per tutta la notte ma del bambino nessuna traccia. Le ricerche proseguiranno per il resto della giornata con altre unità.

 

Leggi anche:  Patti, truffa al tabacchi: arrestato 36enne messinese