Sant’Agata, ritardi nei lavori del porto: chiesto Consiglio straordinario


Un Consiglio comunale urgente e in seduta aperta per la trattazione della problematica inerente al completamento dei lavori del porto di Sant’Agata Militello. È la richiesta che i consiglieri di minoranza Nunziatina Starvaggi, Giuseppe Puleo, Melinda Recupero e Monica Brancatelli, e degli indipendenti Salvatore Sanna, Francesca Alascia e Rosa Maria Franchina hanno inoltrato al sindaco Bruno Mancuso e al presidente del Consiglio comunale Laura Reitano.

Per gli esponenti politici considerato che – si legge nell’atto – “il 30 marzo l’amministrazione, con delibera di giunta comunale, ha concesso 180 giorni di proroga, che in data 20 maggio 2022 il servizio del genio civile di Messina ha concluso l’iter di approvazione del progetto esecutivo dei lavori di completamento e urgenti per la protezione della diga di sopraflutto e il ripristino della funzionalità delle banchine importo complessivo 10.728.467.00 euro, che in data 16/06/2022 il Rup (responsabile unico del procedimento) ha diffidato l’impresa esecutrice dei lavori a ultimare tutti i lavori in ritardo, prevedendosi in mancanza del completamento la risoluzione del contratto, anche quest’anno Sant’Agata non avrà il collegamento con le Isole Eolie e la maggior parte dei diportisti, non potendo utilizzare gli spazi e i servizi del Porto di S.Agata, rinunceranno anche per questa stagione all’utilizzo delle loro barche“.

I consiglieri intendo discutere, insieme all’amministrazione e alla cittadinanza, i problemi che sono emersi nel completamento dell’opera pubblica.

Dalla stessa categoria