Mistretta, cosa succede nella corsa alla poltrona di sindaco


Mancano dieci giorni alla data utile per la presentazione delle liste, in vista delle elezioni amministrative previste per il 10 e 11 ottobre, alle quali gli amastratini saranno chiamati ad esprimersi per eleggere Sindaco e Consiglio comunale, e a Mistretta cresce la curiosità su quanti, e da chi, saranno formate le liste.

Dalle informazioni in nostro possesso pare che l’unica compagine, al momento, che è riuscita a completare la squadra di consiglieri comunali, ma anche degli assessori che verranno designati in caso di vittoria elettorale, è quella che fa capo al duo Sanzarello – Nucera. L’ex senatore, che ha sposato un progetto d’unione, pensato da diversi gruppi politici locali e armonizzato da Carmelo Nucera, colui il quale era stato inizialmente individuato quale candidato sindaco, andrà a rivestire il ruolo di candidato allo scranno più importante della città, mentre Nucera, con il consenso unanime della compagine, nel caso di un risultato elettorale positivo, andrebbe a rivestire la carica il presidente del Consiglio comunale. A giorni – apprendiamo da fonti interne allo schieramento – Sanzarello e Nucera ufficializzeranno i nomi dei dodici candidati al consiglio e quelli dei quattro assessori che andranno a comporre la squadra di governo.

La compagine civica “Svolta concreta”, l’unione di un gruppo di cittadini liberi che si ispirano ai valori della tradizione e si propongono per trovare risposte alle richieste dei cittadini, che propone candidato alla poltrona di sindaco Salvatore Alfonso Germanà, in queste ore – apprendiamo dallo stesso – è alle prese con la formazione della giunta municipale, “seguendo il principio di trasparenza sul quale è imperniato il nostro modo di fare politica, verrà presentata alla cittadinanza prima della competizione elettorale.” La squadra degli aspiranti consiglieri è quasi al completo, come completo e chiaro è il programma che “Svolta concreta” intende realizzare in caso di vittoria elettorale dove al primo punto, ci spiega lo stesso leader, ci sarà l’acqua pubblica.

Il gruppo “Guardiamo Oltre”, al quale ha aderito il “Movimento GOL” (Giustizia Onore e Libertà), che fa capo all’ex sindaco Liborio Porracciolo – il quale pubblicamente afferma di non ricoprire il ruolo di attore principale per le prossime elezioni comunali, ma in realtà c’è chi afferma di essere stata contattato dallo stesso con la proposta di una candidatura e dunque lavora più di tutti alla formazione di una lista civica – pare non sia riuscito ancora a raggiungere il numero necessario di candidati per chiudere la lista. Il Gruppo politico, coordinato da Rita Lutri, Nello Maniaci e Marco Ribaudo – stando alle informazioni a nostro possesso – sarebbe ancora alle prese con interlocuzioni avviate per coinvolgere cittadini nell’ambizioso progetto “di una nuova e concreta rinascita”.  

Non è invece chiara, ad oggi, la posizione della candidata a sindaco, inizialmente proposta dal “Movimento Gol”, Letizia Passarello, poiché colui che rivestiva il ruolo di coordinatore a Mistretta, Antonio Baglione, prendendo la decisione di passare con “Guardiamo Oltre”, senza consultarla, pare abbia determinato un’insanabile rottura.

Dalla stessa categoria